Contenuto riservato agli abbonati

Il procuratore Mastelloni: «Ormai sul nostro territorio le organizzazioni mafiose non sono più di passaggio»

Da sinistra: il caposervizio Dia Giacomo Moroso, il procuratore capo Carlo Mastelloni, il pm Massimo De Bortoli e il comandante del Nucleo Gdf Trieste Enrico Blandini (foto Bruni)

E aggiunge: «Si muovono con rapidità, servono quindi più uomini e risorse». Il caposezione Dia Moroso: «Accertato il metodo mafioso fatto di minacce e intimidazioni»  

Sette arresti per estorsione, il video della Dia e della Finanza

La ricostruzione

«Piano piano abbiamo una mappatura di carattere generale che ci può consentire di non parlare neanche più di infiltrazioni ma di insediamenti insidiosi con la presenza del clan dei Casalesi, uno dei più agguerriti come storia per la loro pertinacia».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi