Le tavole da snowboard “made in Trieste” ai piedi dei campioni di Usa e Giappone

Partita come realtà artigianale, la “Sandy Shapes” di Alessandro Marchi vende oggi in 36 negozi in tutto il mondo. E spazia dagli sci al design

TRIESTE Un’azienda giovane, tutta triestina, dal 2016 produce snowboard e sci artigianali, pezzi unici apprezzati in tutto il mondo, con punti vendita anche in Giappone e Stati Uniti, premiata con riconoscimenti internazionali. È il progetto Sandy Shapes, nato due anni fa dall’ idea di Alessandro Marchi, conosciuto come Sandy, che ha messo a frutto la sua passione per snowboard e surf. E dopo il successo ottenuto nella realizzazione di materiali per gli sport invernali, le sue idee sono state richieste di recente anche nel mercato dell’arredamento e delle imbarcazioni.

L’imprenditore nel suo laboratorio, dove si occupa di tutti i passaggi: dalla progettazione alla realizzazione


«Per tanti anni sono stato un commerciante, con negozi sportivi - spiega Marchi - poi ho scelto di dedicarmi allo snowboard, collaborando con le aziende leader del settore, fornivo consulenza nello sviluppo del prodotto. Insieme ad alcuni artigiani davamo vita a sci e tavole utilizzate per la Coppa del mondo e per grandi campioni, attrezzature di nicchia, pezzi unici, di alto livello. Nel 2016 ho deciso di creare un brand tutto mio, Sandy Shapes, mi ci sono dedicato con grande passione. Mi occupo di tutto, dalla progettazione alla realizzazione finale. La sede è a Manzano, dove ho sfruttato uno spazio già esistente. Ho cominciato da solo e adesso ho uno staff di sei persone e collaboro con una trentina di altri fornitori. Il prodotto riscontra grande successo, tanto che abbiamo vinto, sia per gli sci sia per gli snowboard, diversi Award, premi internazionali».

Sandy sulla neve con ai piedi una delle sue “creature”


Alessandro vende in 36 negozi sparsi in tutto il pianeta, molti in Italia e in tutta Europa, alcuni anche in Giappone e Stati Uniti. «Una crescita continua che regala grandi soddisfazioni - sottolinea -. Sono tutti fatti a mano ma superiamo i 2 mila pezzi all’ anno, perché all’artigianato si abbina tanta voglia di fare. Come mai sono apprezzati? Per tre motivi, che rappresentano ala filosofia del marchio. Le performance che garantiscono, sono oggetti che hanno un’ alta qualità, poi la sostenibilità, un punto di forza a cui tengo molto, usiamo pochissimo la plastica, ricicliamo gli scarti e i fornitori sono tutti vicini a noi, sul territorio, oltre al fatto che il prodotto è durevole nel tempo. E ancora il materiale, legno in partenza, che mantiene quell’immagine, pur trasformandosi grazie a un materiale innovativo che abbiamo creato».

Un’ intuizione che ha permesso ad Alessandro di sviluppare la sua azienda anche in altri settori. «Mi hanno chiesto di impiegare quello che ho ideato anche nell’ambito dei mobili ed è una bella gratificazione, in più in futuro c’è un progetto top secret, che riguarda il mondo delle imbarcazioni. E non mi fermo anche dal punto di vista pratico. Sono pronto per altri investimenti nei macchinari, per crescere ancora». Alessandro è anche un grande sportivo e ciò che costruisce finisce anche sotto i suoi piedi, per scivolare sulla neve con le sue tavole creative e originali. Il sito ufficiale è www.sandyshapes.it, presente anche sui social network.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi