Ruba acqua di mare per portarla in un acquario in Germania. Multa da 1.500 euro

Un cittadino tedesco è stato fermato dalla municipale mentre faceva il pieno su un tir da 24.000 litri

TRIESTE Alla polizia municipale è bastata una segnalazione di un cittadino per intercettare l'altro giorno, all'altezza della sede dell'associazione sportiva dilettantistica Bunker, un uomo mentre stava prelevando illegalmente con l'ausilio di un'idrovora un grosso quantitativo di acqua di mare. 

J. S. K., queste le sue iniziali, 48 anni, tedesco, infatti, stava caricando su un grosso tir Mercedes una quantità pari a 24.000 litri di acqua marina dallo specchio acqueo all'interno del porticciolo di Barcola. L'acqua veniva raccolta all'interno del tir in 24 cisterne da 1000 litri l'una, senza la necessaria concessione prevista dall'articolo 51 del Codice di Navigazione. Ovvero: "Nell' ambito del demanio marittimo e del mare territoriale, l' estrazione e la raccolta di arena, alghe, ghiaIa o altri materiali è sottopostA alla concessione del capo del compartimento". 

Di fronte all'eccezionalità della situazione veniva richiesto l'ausilio del personale della Capitaneria di Porto che prontamente interveniva. L'uomo, ammetteva di prelevare illegalmente l'acqua marina per portarla in un acquario in Germania. Gli veniva contestata la violazione all'articolo 1162 del Codice della Navigazione che prevede una sanzione amministrativa di 1.549 euro oltre l'obbligo a rigettare in mare l'acqua prelevata.

Video del giorno

Trieste, al Magazzino 26 prende forma il museo dedicato all'Esodo

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi