Ville sotto tiro in Carso Residenti uniti via chat

Continuano sul Carso a diffondersi nuove segnalazioni riguardanti casi di tentato o riuscito furto. Sempre più residenti si stanno muovendo per aderire alle diverse chat di Whatsapp, create...

Continuano sul Carso a diffondersi nuove segnalazioni riguardanti casi di tentato o riuscito furto. Sempre più residenti si stanno muovendo per aderire alle diverse chat di Whatsapp, create appositamente per scambiarsi informazioni avvertire di eventuali avvistamenti di persone sospette nelle varie zone abitate dell’altipiano.

Insomma, si cerca di fare comunità tra vicini. I più attivi sono gli “opicinesi”. Domenica scorsa ad esempio, in via di Conconello alta, è stata data notizia di un furgone “strano” che stazionava da due giorni al fianco di un cancello. Alcuni abitanti si sono preoccupati visti i precedenti e hanno avvisato le forze dell’ordine che hanno fatto un controllo. Molti residenti insistono sul fatto che è importante segnalare gli episodi alle autorità competenti e per questo fanno riferimento in particolare ai Carabinieri presenti in Carso, con cui hanno instaurato un rapporto più stretto. Chiamano direttamente le diverse caserme per un pronto intervento. Inoltre, visto il recente intensificarsi di furti, e visto anche il periodo estivo, non è escluso che i cittadini si organizzino arrivando a chiedere ufficialmente una maggiore presenza di auto civetta sulle strade dell’altipiano, con la consapevolezza comunque che gli automezzi sono limitatissimi. —


BE.MO.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Volata choc a Castelfidardo, morto il dirigente investito dal ciclista friulano Venchiarutti

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi