In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

È l’ora dell’estate torrida. A Trieste fino a 35 gradi

Il culmine fra mercoledì e giovedì: l’Osmer prevede anche 39° in pianura. Il mare in salita fino a quota 28. Unica consolazione, l’atmosfera secca

2 minuti di lettura

TRIESTE. Non si arriverà alle punte dei 40 gradi paventati in Sardegna, ma ci mancherà poco. Anche in Friuli Venezia Giulia arriva l’ondata di grande caldo, la più forte sinora di questa estate, che toccherà il suo culmine tra mercoledì e giovedì, giornate nelle quali l’Osmer Fvg prevede che in pianura la colonnina di mercurio salga a massime di 36-39 gradi, mentre anche il mare resterà caldo.

Unica consolazione, fa notare dall’Osmer il meteorologo previsore Sergio Nordio, il fatto che l’aria «si manterrà abbastanza secca», e che dai Balcani arriverà un po’ di vento, sebbene debole, a mitigare la sensazione di forte calore.

L’anticiclone africano annunciato da 3bmeteo.com, che per più giorni porterà in linea generale i termometri del Centro-nord a 37-38 gradi - con solo qualche grado in meno previsto nel Sud del Paese - dopo essersi preannunciato ieri si presenterà dunque anche in Friuli Venezia Giulia con, già oggi, massime fino ai 37 gradi in pianura e fino ai 34 sulla costa, dove anche di notte il caldo non mollerà la presa con minime fra i 24 e i 27 gradi.

La colonnina di mercurio in regione salirà a 38 e 34 rispettivamente in pianura e sulla costa domani (con atmosfera però più secca rispetto ai giorni precedenti) per accrescere ulteriormente nelle due giornate-clou di mercoledì e giovedì, come detto.

Giornate in cui l’Osmer prevede delle temperature minime sulla costa non inferiori ai 26-28 gradi, e 26-29 giovedì. Saranno, queste, anche le giornate in cui sui monti potrebbero verificarsi dei temporali di calore. Farà molto caldo anche nel capoluogo regionale: così, se fra le città in cui potrebbe scattare il bollino rosso c’è per il Fvg per ora soltanto Pordenone, a Trieste comunque si potrà arrivare «ai 34-35 gradi - spiega Nordio - tenendo presente che basta spostarsi dalle Rive all’area un po’ più interna del centro abitato per vedere salire di un po’ la temperatura».

Se questa è la situazione che ci attende fino a giovedì, nella seconda parte della settimana la tendenza prevista al momento è quella a un calo solo «lievissimo» del caldo: tendenza, appunto, perché - come si fa notare dall’Osmer - non è possibile fare previsioni davvero attendibili oltre i quattro giorni.

Molto caldo, si diceva, anche il mare, che potrà arrivare fino ai 28 gradi salendo ulteriormente rispetto ai 27 toccati in questi giorni: nessun record ma numeri comunque ragguardevoli, causati anche dallo scarso vento che è soffiato delle ultime settimane. Proseguirà dunque la differenza marcata con le acque adriatiche croate: a Zara, per esempio, in questi stessi giorni si registravano 20 gradi.

Sarà la prima e ultima ondata di calore in questa estate 2018, come sostiene qualche previsione? Statisticamente è probabile - posto che dopo la metà di agosto le temperature alte iniziano ad allentare la presa - ma nulla è escluso, conclude Nordio.


 

I commenti dei lettori