La Regione Fvg recede dalla rete nazionale Ready anti-omofobia

La sede della Regione, in piazza Unità

La decisione di non aderire più alla rete contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere è stata assunta dalla giunta nel quadro di "un riesame delle politiche regionali relative ai temi dell'inclusione sociale e delle pari opportunità". L'assessore Rosolen: "No indottrinamento"