L’instancabile paladina delle donne in carriera innamorata di Trieste

Dalla gestione dell’azienda di famiglia al volontariato  E ora il sigillo trecentesco della città: «Lo dedico ai miei nipoti»

Misticanza con pesche, more, mandorle, feta greca e grano saraceno

Casa di Vita