Degustazione di vini dolci ospitata ad Angoris

CORMONS. Un’intera giornata dedicata al mondo dei vini dolci con particolare attenzione al prodotto della casa, lo Spiule Chardonnay Doc Fco 2016. La Tenuta Angoris ha ospitato la presentazione in...

CORMONS. Un’intera giornata dedicata al mondo dei vini dolci con particolare attenzione al prodotto della casa, lo Spiule Chardonnay Doc Fco 2016.

La Tenuta Angoris ha ospitato la presentazione in anteprima di quest’ultimo prodotto di fronte ad un parterre di giornalisti arrivati da tutta Italia, e per farlo, ha pensato di allargare l’approfondimento a vini passiti provenienti anche da altre aree del mondo come Repubblica Ceca, Austria, Francia e Canada. «In occasione dell’anteprima dello Spìule Chardonnay Doc Fco 2016 – ha dichiarato Marta Locatelli, titolare della Tenuta di Angoris –, quest’anno abbiamo pensato di dedicarci ai vini dolci che nell’ultimo secolo sono stati relegati a vini da meditazione, talvolta da fine pasto, e prodotti in quantità minime».


Questo l’ordine dei vini bianchi degustati: Ryzlink Vlašský – Slámové Víno 2015 (Repubblica Ceca), Ramandolo Docg 2014 Giovanni Dri Il Roncat (Italia), Ziraldo Vidal Ice Wine 2014 (Canada), Sauternes Chateau Sigalas Rabaud 1er Cru 2013 (Francia), Kracher Cuvée Beerenauslese 2012 (Austria), Ben Rié Passito di Pantelleria Donnafugata Dop 2012 (Italia), Picolit Docg Colli Orientali del Friuli Tenuta di Angoris 2011 (Italia) e Disznoko Tokaji Aszu 5 Puttonyos 2009 (Ungheria). (m.f.)

Video del giorno

La partenza della Adriatica Ionica Race da Trieste

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi