Incidente nel cantiere della Fincantieri di Monfalcone: morto operaio 19enne VIDEO E FOTO

Matteo Smoilis, il 19enne morto a Monfalcone mentre lavorava alla Fincantieri

Matteo Smoilis, di Fiumicello, era impiegato in una delle ditte che lavorano in appalto. E' stato schiacciato da  un blocco di cemento del peso di 700 kg. Sciopero immediato di tutte le maestranze

MONFALCONE Incidente mortale sul lavoro, nella mattinata di mercoledì 9 maggio, nel cantiere della Fincantieri di Monfalcone.

Un operaio di soli 19 anni, Matteo Smoilis di Fiumicello, impiegato in una ditta di carpenteria che lavora a Panzano in appalto, è rimasto schiacciato da blocco di cemento del peso di circa 700 kg. Ancora da chiarire la dinamica dell'incidente.

Operaio schiacciato alla Fincantieri: Monfalcone sotto choc

Il 19enne è stato immediatamente trattato con manovre avanzate di rianimazione dal personale del 118 arrivato sul posto con un'ambulanza e l'automedica. Poi il disperato trasporto con l'elisoccorso all'ospedale di Cattinara, che purtroppo si è rivelato vano: il giovane è morto poco dopo il ricovero per le gravi ferite riportate.  

Matteo Smoilis, il 19enne morto sul lavoro a Monfalcone

Da quel che si è appreso, al momento della tragedia erano presenti anche il padre e il fratello della vittima: il primo è il titolare della ditta, il secondo è il capo cantiere è invece il fratello di quest'ultima. Il giovane lavorava nell'azienda di famiglia da oltre un anno.

Nel cantiere di Monfalcone sono subito arrivati anche la polizia e i vigili del fuoco.

Nel cantiere è subito scattato lo sciopero di tutte le maestranze: "Dopo l’incidente mortale che questa mattina ha coinvolto un lavoratore, soltanto 19enne, delle ditte appaltanti della Fincantieri di Monfalcone, il consiglio di fabbrica dell’azienda ha indetto per oggi otto ore di sciopero presso lo stabilimento per chiedere maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro”. E’ quanto si legge in una nota congiunta della Segreteria nazionale dell’Ugl Metalmeccanici e del Segretario provinciale dell’Ugl di Gorizia, Giovanni Falanga, in cui si aggiunge che “nell’esprimere profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia del giovane lavoratore, sottolineiamo che va fatto tutto il possibile per fermare lo stillicidio delle morti bianche, che soltanto dall’inizio del 2018 sono oltre 200. Serve urgentemente un protocollo sulla sicurezza che ponga fine a un dramma che si consuma con cadenza quasi quotidiana”. 

Fincantieri «partecipa con profondo cordoglio al dolore della famiglia, garantendole sin d'ora il massimo sostegno». Lo riporta una nota del gruppo in merito all'incidente mortale avvenuto questa mattina nel cantiere di Monfalcone. Fincantieri «sta assicurando alle autorità competenti il massimo impegno per l'accertamento delle cause che lo hanno provocato», conclude la nota.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ddl Zan, urla e applausi da stadio dai banchi del centro-destra per l'affossamento della legge

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi