In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

La Brigata alpina Julia in Libano con i cavalieri di "Piemonte"

Cerimonia a Udine. Il reggimento di stanza alle porte di Trieste porterà in missione uno squadrone

1 minuto di lettura

Nella Caserma Di Prampero, sede del Comando Brigata alpina Julia a Udine, venerdì 6 aprile 2018 alle 10.30, alla presenza del comandante delle Truppe alpine, generale Claudio Berto, è in programma la cerimonia di saluto in vista del prossimo impiego dell’unità nel teatro operativo libanese quale contingente italiano “Leonte XXIV” nella locale missione Onu, l’Unifil.

Per la prima volta alle dipendenze della “Julia”, al comando del generale Paolo Fabbri, verrà rischierato anche lo squadrone del Reggimento Piemonte cavalleria di stanza a Opicina, alle porte di Trieste.I cavalieri saranno inseriti nell'unità di manovra denominata "Italbatt" a guida 7° reggimento alpini.

Tra gli incarichi assegnati al contingente italiano dalla risoluzione Onu n.° 1701, che prevede il monitoraggio della cessazione delle ostilità a Sud nelle zone di confine con Israele, l’assistenza alla popolazione locale e il supporto all’addestramento delle forze armate libanesi.
I commenti dei lettori