In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Le Terrazze in via Filzi a Trieste all’asta per 4,5 milioni

La Camera di commercio cede il residence di nove piani con 49 alloggi e 19 box auto. Su piazza anche palazzo Dreher

2 minuti di lettura

TRIESTE L’ente camerale della Venezia Giulia mette in vendita a 4 milioni 427 mila euro il palazzo a 9 piani di via Filzi, che ospita anche il residence Le Terrazze e dispone di 10 box auto di pertinenza nel vicino parcheggio di piazza Vittorio Veneto. Un’altra alienazione di peso, dunque, dopo quella già anticipata di palazzo Dreher di via Cassa di Risparmio, che sta per essere sottoposto a radicale restiling. «La legge Madia - spiega il presidente della Camera di Commercio della Venezia Giulia, Antonio Paoletti - obbliga gli enti camerali a dismettere tutti i beni immobili non strumentali all’attività camerale o allo sviluppo del territorio, quindi dobbiamo vendere».

L’immobile di via Filzi gode di una posizione strategica. A due passi dalla Stazione ferroviaria, dalla sede del Consiglio regionale, da quella di Genertel e dal Tribunale. Viene venduto con dei contratti di locazione in essere. Al piano terra del palazzo ci sono tre locali d’affari. Uno con un contratto di affitto che attualmente prevede la scadenza a fine dicembre prossimo, un secondo rinnovato di recente con contratto in scadenza a giugno del 2022 e un terzo che invece occupa uno spazio su cui sono in essere due distinti contratti di locazione rispettivamente fino a novembre 2018 e giugno 2019. Tutti gli otto piani in elevazione sono invece dedicati al residence Le Terrazze: 49 alloggi con un contratto attualmente in scadenza il prossimo 30 ottobre.

Quel residence, inaugurato nell'aprile del 2010, all’ultimo piano vanta anche due super attici, entrambi con terrazze da 200 metri quadrari ne con vista aperta su tutta la città. Quando venne inaugurata la struttura, Trieste non aveva ancora registrato il boom turistico che sta vivendo attualmente. E quel residence pensava soprattutto di soddisfare le esigenze di uomini d'affari in città per lavoro o famiglie con bambini. Attualmente quegli spazi sono invece meta abituale anche di molti turisti, di coppie di amici, di famiglie che preferiscono scoprire la nostra città disponendo di un appartamentino dove potersi pure cucinare qualcosa godendo di maggiore libertà.

Chi intende partecipare al bando pubblico di aggiudicazione dell'immobile di via Filzi o di Palazzo Dreher - che invece parte da una base d'asta di 11 milioni di euro -, dovrà far pervenire le offerte entro le 12 del prossimo 19 aprile all’Ufficio Protocollo della Camera di Commercio della Venezia Giulia.

La prima tornata dell’asta - le proposte per i due immobili verranno ovviamente prese in esame distintamente - si svolgerà alla Camera di Commercio alle 10 del 20 aprile prossimo. Per ciascuna unità immobiliare sarà dichiarato aggiudicatario chi avrà prodotto la migliore offerta in rialzo, senza ulteriori rilanci.

Nel caso l'asta andasse deserta o se le offerte pervenute non fossero per qualche motivo ammissibili, si procederà a successive tornate di offerte in seduta pubblica. La prima con offerte al ribasso del 15% rispetto al prezzo di stima a base d’asta; una seconda tornata con un ribasso del 30 % e una successiva del 40%. Se gli immobili non dovessero trovare un acquirente neppure a seguito dei tre ribassi, con apposita deliberazione camerale potrà essere autorizzato un ulteriore esperimento di vendita.

(l.t.)
 

I commenti dei lettori