In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Oggi il collaudo del ponte di Grado, venerdì l'apertura

Corsa contro il tempo per consentire il transito veicolare prima di Pasqua. Dopo le feste altri lavori

1 minuto di lettura

GRADO. Oggi, mercoledì 28 marzo, ci sarà la prova di carico e il collaudo generale del nuovo tratto girevole del ponte. Un momento importante per arrivare alla sospirata apertura prevista presumibilmente per venerdì. Domani dovrebbero esserci ancora le ultime rifiniture e l’installazione dei guardrail. «Se tutto va bene – dice il presidente di Fvg Strade, Giorgio Damiani – entro venerdì apriamo il ponte al traffico veicolare». Insomma da venerdì per raggiungere la terraferma in direzione Aquileia non sarà più necessario fare la lunga deviazione attraverso il ponte Cucchini.

Deviazione che rimarrà in vigore per il servizio pubblico di linea cioè quello che interessa in particolar modo la Saf e in piccola parte anche l’Apt. Gli operai della Zara Metalmeccanica di Dolo che si sta occupando dell’opera per conto di Fvg Strade stanno lavorando con turni incessanti per riuscire nell’intento di arrivare all’apertura prima di Pasqua. Così era stato detto e così dovrebbe essere nonostante i ritardi che sono stati causati in particolar modo dal maltempo. Ritardi che hanno costretto a ogni modo a prorogare l’installazione del cantiere in quanto dopo il ponte pasquale a essere interessata sarà la parte che poggia sui meccanismi del pilone centrale, meccanismi che consentiranno la rotazione. Un tratto di 36 metri che è più largo di quello precedente (quello attuale ha 12 metri): sono compresi anche un percorso pedonale e la pista ciclabile che diventerà in realtà il punto di arrivo della Ciclovia Alpe Adria che come è noto parte da Salisburgo e arriva a Grado. (an. bo.)


 

I commenti dei lettori