Trieste, rapina con la pistola finta al supermercato di Cattinara

L'entrata del supermercato Crai di Cattinara (foto Francesco Bruni)

L'individuo, un 24enne di Latisana, è stato arrestato dai Carabinieri del nucleo radiomobile grazie alla reazione di due clienti

TRIESTE Un'altra rapina a mano armata a Trieste. La pistola che il ladro, un 24enne di Latisana, ha usato per farsi consegnare il bottino, si è poi scoperto essere falsa. E' successo nella serata di martedì 20 marzo in Strada di Fiume 433, a Cattinara. L'individuo è entrato, a volto coperto, nel supermercato Crai situato proprio di fianco all'entrata del Pronto soccorso, e, brandendo la pistola, si è fatto consegnare da chi era alla cassa un bottino di 3mila euro.

Ma i clienti che hanno assistito alla scena non sono rimasti inermi. Forse si sono accorti che la pistola era finta e per questo motivo si sono sentiti in grado di reagire. Hanno così bloccato il ladro per consegnarlo, subito dopo, nelle mani dei Carabinieri del nucleo radiomobile che nel frattempo qualcuno aveva avvisato. I militari hanno così arrestato il 24enne.

Sono sempre più frequenti le rapine a mano armata a Trieste. L'ultimo episodio risale a solo una settimana fa: era il 15 marzo quando due individui, con il volto travisato da due maschere di Carnevale, si erano intrufolati armati di coltello al supermercato Zazzeron di via dell'Acqua, nel rione di Campanelle. Non solo i supermercati nella mira dei ladri. Da settembre del 2017 sono state rapinate ben sei farmacie triestine.

 

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Checco Zalone in festa sulla barca dell’oligarca

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi