In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Istria, nasconde una finta cintura esplosiva sul bus Pola-Trieste FOTO

Intervengono gli artificieri, 22enne di Parenzo arrestato: confini bloccati per ore

1 minuto di lettura

Allarme bomba questa mattina, giovedì 25 gennaio, al valico confinario sloveno-croato di Castelvenere (Dragogna). All'agente sloveno che era salito a bordo per un normale controllo dei documenti, uno degli otto passeggeri del pullman Pola-Lubiana-Trieste, un giovane di 22 anni di Parenzo, ha dichiarato di avere con sé una bomba nella borsa, minacciando di attivarla. Lubiana ha subito inviato gli agenti dei reparti speciali, ma nel corso dei controlli minuziosi sul pullman è stata trovata una finta cintura esplosiva. Il valico è rimasto chiuso a scopo percauzionale fino a quasi mezzogiorno, mentre il traffico veniva dirottato a Plovania dove si formavano code. Il giovane è stato arrestato e portato al commissariato della polizia di Capodistria.

 

I commenti dei lettori