Rogo distrugge villetta a Vermegliano

La casa di via Marconi distrutta dall’incendio (Fotoservizio di Katia Bonaventura)

Le fiamme in via Marconi sprigionate dalla cucina. Danni ingenti e superlavoro per i vigili del fuoco. Strada chiusa per ore

Ronchi, il giorno dopo l'incendio

RONCHI DEI LEGIONARI. Una villetta in via Marconi 18 a Ronchi dei Legionari, all’incrocio con via Capitello del Cristo, è stata distrutta da un incendio nella serata di ieri, martedì 23 gennaio. Le fiamme si sono sprigionate dalla cucina, al piano terra dell’edificio, secondo quanto ricostruito dai Vigili del Fuoco e dalla Polizia, intervenuta sul posto attorno alle 19.20 di ieri. Nell’abitazione al momento del propagarsi delle fiamme si trovavano il proprietario della casa, Franco Bernardis, e la moglie, Annamaria Salvador, rimasti indenni. La coppia è uscita velocemente dall’abitazione, una volta resasi conto della gravità della situazione. L’allarme è stato subito lanciato al 112.



Le fiamme hanno aggredito presto il resto dei locali a piano terra della villetta, espandendosi poi al primo piano, invadendo la scala di collegamento. La violenza del rogo ha lasciato tracce evidenti anche sulla muratura esterna, annerita in più punti. La casa ha subito danni ingentissimi, nonostante il pronto e massiccio intervento dei Vigili del Fuoco. In via Marconi sono dovuti entrare in azione quattro mezzi dei pompieri, mentre un mezzo della Polizia e poi uno dei Carabinieri di Ronchi dei Legionari hanno bloccato il transito al traffico lungo via Capitello del Cristo per consentire ai Vigili del Fuoco di operare. Il transito da e verso il rione di Selz e verso Monfalcone è stato impedito a lungo, costringendo gli automobilisti a una deviazione.

Via Capitello sbarrata da polizia e vigili del fuoco (Fotoservizio di Katia Bonaventura)


Le operazioni di spegnimento con i potenti getti d’acqua delle autopompe dei camion dei Vigili del Fuoco sono durate a lungo, anche per scongiurare che le fiamme invadessero le abitazioni vicine. Gli immobili adiacenti non hanno riportato danni, mentre le squadre sono state poi impegnate ancora per ore nello smassamento dei materiali all’interno dei locali per individuare e spegnere eventuali focolai nascosti. L’incendio pare sia partito per l’appunto in modo del tutto accidentale dalla cucina dell’abitazione, anche se ulteriori accertamenti verranno effettuati sia dalla Polizia sia dai Vigili del Fuoco. Solo nella giornata di oggi, quando le condizioni dell’immobile consentiranno un ingresso in sicurezza degli operatori delle forze dell’ordine. Ai proprietari, invece, ieri sera non è rimasto che trovare una sistemazione d’emergenza. La devastazione arrecata dalle fiamme ha reso difficile anche il recupero di qualche effetto personale all’interno dell’abitazione.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi