In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Dai teatri ai festival: fondi per 13 milioni alle realtà del Fvg LA TABELLA

Dalla Regione oltre cinque milioni a Verdi, Rossetti, Sloveno Sostegno anche alle mediateche e agli enti cinematografici

1 minuto di lettura

TRIESTE. Teatri, associazioni giovanili, mediateche e cinema, scuole, festival. La Regione ha stanziato, e saranno da subito utilizzabili, 13 milioni di euro destinati alle realtà culturali del territorio più strutturate e rilevanti.

Spiega l’assessorato alla Cultura in una nota: «I soggetti beneficiari potranno usufruire subito del contributo; la norma regionale del settore garantisce infatti ai richiedenti la totalità del finanziamento in forma anticipata, con l’obiettivo di sostenere eventi di qualità, all’interno di una produzione culturale capace di attrarre pubblico e di creare indotto economico per il territorio».


Ai gestori delle mediateche sono stati destinati complessivamente 270 mila euro, mentre gli Enti di cultura cinematografica hanno ricevuto in totale 690 mila euro.

Di fatti i quattro beneficiari di queste due voci sono i medesimi, uno per provincia: l’associazione Palazzo del Cinema - Hisa Filma di Gorizia, con la mediateca “Ugo Casiraghi”, l’associazione Cinemazero di Pordenone, l’associazione La Cappella Underground di Trieste (con le omonime mediateche), e il Centro espressioni cinematografiche con la mediateca Mario Quargnolo di Udine.

Per quanto riguarda i teatri con obbligo di cofinanziamento ministeriale, le risorse assegnate ammontano a 4 milioni 550 mila euro. Sono fondi che finiscono tutti a Trieste: la fondazione del Verdi rastrella oltre 3 milioni, al Rossetti va una cifra di oltre un milione, mentre altri 410mila euro sono stati destinati allo Stabile Sloveno.

I fondi per i teatri di produzione e ospitalità e alle accademie di formazione teatrale sono invece spalmati su tutto il territorio regionale. Il totale del finanziamento stanziato è di 5 milioni e 100 mila euro.



Tra i destinatari troviamo realtà triestine come La Contrada e la cooperativa Bonawentura (rispettivamente 695mila e 463mila euro), ma anche gli Artisti associati di Gorizia (490mila euro circa), il Teatro stabile di innovazione Fvg di Udine (720mila euro). O ancora l’associazione Teatro Pordenone (767mila euro) e il Pasolini di Cervignano (122mila euro) e ancora il capoluogo friulano con il Giovanni da Udine (885mila euro).

Ai soggetti beneficiari per la sezione dedicata alla realizzazione di festival, festival multidisciplinari, rassegne e concorsi di spettacoli dal vivo, nonché stagioni musicali o attività concertistiche, la Regione ha assegnato 2 milioni 619 mila euro.

Tra i contributi per le associazioni che organizzano le iniziative culturali a favore dei giovani sono senza dubbio gli udinesi a farla da padrone: si accaparrano infatti ben 13 dei 21 finanziamenti complessivi.

Quattro sono i finanziamenti dati all’area Triestina, come quelli destinati all’Isontino. Assente Pordenone (da cui era arrivata peraltro una sola domanda).

Restano escluse dal finanziamento iniziative di livello come il festival Letteraria, organizzato dall’associazione culturale triestina Charta Sporca.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori