In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Carnevale, stretta sulla sicurezza e dehors “catalogati”

Il Comune chiede l’elenco degli arredi ai gestori dei locali. Una novità per evitare intralci lungo le vie di fuga dal centro

2 minuti di lettura

MUGGIA. Avviare un censimento dei dehors che verranno allestiti durante il Carnevale muggesano per realizzare una mappa con le vie di fuga dal centro storico. È questa la prima novità inserita nel nuovo Piano sicurezza del Carnevale 2018. Il documento, ancora al vaglio di Comune e forze dell’ordine, è stato presentato a grandi linee durante l’incontro organizzato in sala Millo con i pubblici esercenti rivieraschi. «Chiediamo a tutti gli esercenti di bar e ristoranti la massima collaborazione per affrontare questa nuova esigenza richiesta per rendere ancora più sicura la nostra splendida manifestazione», ha spiegato all’incontro l’assessore al Carnevale Stefano Decolle.

Nello specifico, dunque, gli esercenti muggesani dovranno far pervenire al Comune un piano dettagliato inerente sia la metratura totale dello spazio occupato che l’elenco dei manufatti che verranno installati fuori dai propri locali in concomitanza con le giornate della 65.a edizione del Carnevale muggesano. Sotto la lente d’ingrandimento, perlopiù, tavoli, tavolini, sedie e casse acustiche che verranno impiegati in centro storico.

La richiesta è stata avanzata dal Comune, su indicazione della Prefettura, per evitare che i cosiddetti piani di esodo, ossia le vie di fuga, possano essere ostacolati da oggetti non segnalati preventivamente. All’incontro erano presenti una decina di persone tra cui l’assessore al Commercio muggesano Francesco Bussani. Ora il Comune sta preparando una lettera per avvisare tutti i proprietari di bar e ristoranti della nuova direttiva. «Abbiamo chiesto che le comunicazioni giungano al Comune entro questa settimana: confidiamo nella collaborazione da parte di tutti», ha puntualizzato Decolle. La norma rientra dunque nel nuovo Piano sicurezza del Carnevale che per ora è stato solamente abbozzato: il documento completo dovrebbe essere ufficializzato in Prefettura entro i primi giorni della prossima settimana. «Siamo costantemente in collegamento con le forze dell’ordine. La collaborazione, come sempre, è ottimale. L’importante è proseguire su questa strada con la massima sinergia con tutti i soggetti interessati dal Carnevale, in primis, ovviamente, con le Compagnie», ha aggiunto Decolle.

Muggia quindi attende di conoscere le nuove indicazioni derivanti dalla circolare del Capo della Polizia, Franco Gabrielli, emanata dopo i drammatici fatti di Torino e che ha imposto a tutte le amministrazioni che allestiscono spettacoli di massa nelle pubbliche piazze di dotarsi di una serie di strumenti legati proprio al tema della sicurezza.

Intanto, ieri, il Comune ha dato comunicazione che come da tradizione anche quest’anno saranno messe a disposizione delle persone con più di 70 anni o con invalidità certificata, residenti nel comune di Muggia, delle poltroncine per assistere al Grande corso mascherato, la tradizionale sfilata dei carri allegorici e delle oltre 2mila maschere, che si svolgerà domenica 11 febbraio alle 13. Per prenotare i posti, disponibili fino ad esaurimento degli stessi, gli interessati, muniti di documento valido o del certificato di invalidità, sono invitati a recarsi all’Ufficio relazioni con il pubblico di piazza della Repubblica dal 16 gennaio al 5 febbraio: dal lunedì al venerdì 8.30-12.30, il lunedì e il mercoledì anche dalle 14.30 alle 17.30.
 

I commenti dei lettori