La guida della Questura di Trieste passa a una donna

Isabella Fusiello

Prima nomina al femminile per il ruolo di capo della polizia triestina. Isabella Fusiello, in arrivo da Reggio Emilia, subentra a Leonardo La Vigna

TRIESTE Cambio al vertice in polizia. Il ministero dell’Interno ha nominato Isabella Fusiello nuovo questore di Trieste. È la prima volta che un incarico di questo grado, nel capoluogo, viene affidato a una donna. Fusiello, finora questore di Reggio Emilia, subentra a Leonardo La Vigna, promosso prefetto a Roma con un ruolo che sarà definito nelle prossime settimane. Il funzionario, siciliano di Enna, aveva cominciato ufficialmente l’attività a Trieste appena otto mesi fa, a marzo. A incidere favorevolmente sull’avanzamento di carriera, è stata soprattutto la gestione dei summit internazionali che si sono svolti in questi mesi, a cominciare dal delicato meeting sui Balcani che aveva portato a Trieste personalità di rilevo internazionale.

«Ero stato preavvisato di un possibile nuovo incarico anche in virtù degli impegni che ci avevano coinvolti negli ultimi eventi - spiega La Vigna - c’è stato quindi un riconoscimento del lavoro fatto. Certo, spiace uscire anzitempo dalla scena di Trieste, città che iniziava a essermi familiare e di cui cominciavo a capirne i meccanismi. Ma sono sicuro che la funzionaria che mi succederà sarà sicuramente più che adeguata. È una professionista di grande spessore che ha molta esperienza: la conosco da tanto tempo, la città sarà in buone mani. Ringrazio il prefetto Annapaola Porzio e i colleghi dell’Arma e della Finanza, con tutti loro c’è stata una collaborazione e una sinergia totali».

Il passaggio di consegne dovrebbe avvenire a metà mese. «Sono lieta di questa novità - è il commento del prefetto Porzio - e sono anche contenta dell’avanzamento di carriera del questore La Vigna, è un coronamento dell’attività svolta».

Fusiello, nata ad Andria nel 1960, laureata in giurisprudenza all’Università di Bari, è entrata nell’amministrazione della Pubblica sicurezza come commissario di polizia nel 1985. Ha ricoperto il primo incarico nella scuola di addestramento di Abbasanta, per poi essere assegnata alla Questura di Nuoro, inizialmente alla Divisione Anticrimine e successivamente in qualità di dirigente della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale. A Bologna ha operato, sempre a livello dirigenziale, nell’Ufficio immigrazione. Grazie all’esperienza maturata, Fusiello è stata successivamente chiamata a coordinare la Divisione stranieri a Roma. Numerosi gli incarichi successivi: la funzionaria è stata dirigente di Commissariato di Pubblica sicurezza a Imola, direttore della Divisione stranieri presso la direzione Centrale dell’immigrazione e delle frontiere e dirigente della Polizia di Frontiera all’aeroporto Marconi di Bologna. Nominata Vicario del questore di Ferrara nel 2009, nel 2012 è diventata questore di Cuneo. Era a capo della Questura di Reggio Emilia dal 1° agosto 2014.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi