Sbarca il negozio del “riscatto” contro le mafie

Apre oggi “Il cibo della seconda possibilità” con prodotti nati da ex terreni della criminalità

Il nome del negozio, “Buongiorno buona gente - Il cibo della seconda possibilità”, già anticipa l’idea alla base del nuovo spazio commerciale che sarà inaugurato oggi alle 17 in via Filzi 9. Tra gli scaffali saranno in vendita solo prodotti alimentari realizzati da associazioni e realtà che si occupano del recupero di persone in difficoltà, attraverso percorsi mirati, di reinserimento sociale e lavorativo. A gestire lo spazio sarà Valentina Baldacci, che ha lasciato il suo posto da impiegata amministrativa per lanciarsi con grande entusiasmo nella nuova avventura. «È il primo negozio di questo tipo in Italia – esordisce subito –, ce ne sono di simili, ma nessuno così. I prodotti arrivano da tre ambienti in particolare, da Libera Terra, la rete che si occupa di difendere e diffondere la legalità, per esempio attraverso i terreni sottratti alla mafia, dalla Casa don Puglisi, dove vengono sostenute donne che hanno subito violenze o che affrontano problematiche di vario tipo, e ancora da tutto il circuito dell’economica carceraria».

La finalità del progetto Libera Terra è garantire dignità ai territori caratterizzati da una forte presenza mafiosa, attraverso la creazione di cooperative autonome, autosufficienti, durature, in grado di dare lavoro, creare indotto positivo e proporre un sistema economico virtuoso, basato sulla legalità, sulla giustizia sociale e sul mercato. La Casa don Pino Puglisi è stata costruita, invece, per accogliere donne con situazioni di disagio, ed è anche il nome del laboratorio dolciario pensato per un cammino di reinserimento delle giovani mamme ospitate. C’è poi tutta la rete delle carceri, dove i detenuti affrontano, anche in questo caso, percorsi lavorativi in grado di aiutarli a ritrovare un’occupazione una volta scontata la pena.

Tra gli ambienti del negozio di via Filzi ci sono dolci, creme spalmabili, frutta secca, ma anche birra, vino, olio e caffè e pure prodotti per chi soffre di intolleranze, come la pasta senza il glutine, e una selezione di cibi per vegani. «Due le particolarità – spiega Valentina –, in primis la cioccolata modicana del laboratorio di don Puglisi, che ho scoperto durante una vacanza in Puglia, quando mi hanno raccontato che non esistevano al Nord negozi dove poterla trovare. Anche da questa considerazione è nata l’idea di portarla a Trieste. Tra le curiosità poi – aggiunge – vendiamo anche l’alga spirulina, che ultimamente è molto richiesta e che arriva da una start up di ragazzi pugliesi. Ho scelto di acquistarla in questo caso per dare fiducia a un gruppo di giovani che ha investito in una terra comunque non facile. Qui si potrà trovarla semplicemente come alga o anche nella pasta».

Ma com’è arrivata l’idea di mollare un lavoro stabile e investire in uno spazio così? «È stato un vero salto nel vuoto – confessa Valentina – ma quando ho visitato alcuni luoghi dove questi prodotti vengono realizzati ho avuto un’illuminazione. Non c’è solo l’aspetto commerciale in un’attività del genere, c’è una finalità ulteriore, importante. Chi mi conosce ha sostenuto questa scelta, mi ha supportato, c’è chi mi ha detto che sono coraggiosa, forse un po’ incosciente, ma io ci credo, tanto, e vorrei trasmettere il valore di questa filiera a più persone possibile». Ieri Valentina ha sistemato gli ultimi mobili e riempito gli espositori con tutta la merce, alla quale verranno affiancati opuscoli e libretti che spiegheranno i diversi progetti solidali grazie ai quali gli alimenti vengono prodotti.

«Il mio sogno per il futuro è di avviare iniziative di carattere informativo e formativo – sottolinea – da affiancare alla vendita. Si tratta di prodotti artigianali, di qualità, e vorrei quindi far sapere a tutti non solo quanto siano buoni e curati con attenzione, ma soprattutto quanto sia importante valorizzare chi garantisce un aiuto concreto alle persone che vogliono cambiare, riscattarsi». Il negozio sarà aperto per ora tutti i giorni dalle 8 alle 20, tranne la domenica, il lunedì pomeriggio e il mercoledì mattina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi