Trieste è la città più sportiva d'Italia

Decine di ragazzini impegnati in un torneo di minivolley in piazza Unità

Lo riporta oggi una ricerca condotta dal Sole 24 Ore. Per numero di tesserati e sport sociale il capoluogo giuliano vince la classifica che mette a confronto l'Indice di sportività nelle province italiane. Rossi: "Fra gli elementi a favore la propensione allo sport dei triestini e la qualità degli impianti"

Dopo 11 tentativi Trieste ce l'ha fatta: quest'anno ha conquistato il primato in Italia nel settore "sport & società", aggiucandosi di fatto il titolo di città più sportiva d'Italia.

Lo riporta oggi, lunedì 14 agosto, il Sole 24 Ore (qui il link all'articolo) che pubblica la ricerca curata dal Gruppo Clas per conto del quotidiano stesso, da cui si evince il grande risultato per il capoluogo giuliano.

L'Indice di sportività è il parametro analizzato nella ricerca. In sostanza, oltre ad aver ottenuto l'oro nel settore "sport & società", Trieste si è piazzata ben 10 volte fra le prime tre classificate. Questo per quanto riguarda le 30 graduatorie di base su cui si fonda la ricerca. La nostra è risultata essere la città con il numero più alto di tesserati Coni (cifra proporzionata alla consistenza demografica di tutte le aree analizzate), e svetta in classifica anche per le discipline dell’acqua “outdoor” e lo sport al femminile.

E' la prima volta che Trieste ottiene questo risultato, anche se, a dire il vero, già per sette volte era entrata nella top ten. Un successo che fa da traino anche nella classifica che mette a confronto la sportività delle regioni italiane: qui il Friuli Venezia Giulia si piazza terzo dopo il Trentino - Alto Adige e la Liguria.

L'assessore allo sport di Trieste, Giorgio Rossi, intervistato dal Sole ha attribuito la vittoria alla propensione dei triestini verso lo sport ma anche alla quantità e alla qualità degli impianti regionali, fra cui cita il Palasport, lo stadio Nereo Rocco e anche il Grezar, di recente ristrutturazione.

Il cronista sportivo Rai Gianni Decleva ricorda che i triestini sono sì in gran parte sportivi a livello amatoriale, ma che questo risultato non coincide purtroppo con la presenza di sponsor pronti a finanziare le manifestazioni sportive.

Eccezion fatta naturalmente per la Barcolana, tra le regate più famose del mondo anche grazie al sostegno dalle Generali.

Video del giorno

Stati Uniti: una pioggia di orsacchiotti sul campo da hockey, ma è per beneficenza

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi