Barca rischia di affondare, trainata a Sistiana

La barca in difficoltà

Emergenza nel golfo di Trieste: salvi tre diportisti grazie alla Guardia costiera. Altri due soccorsi in mare a Lignano

TRIESTE Sos affondamento al largo di Duino, nel golfo di Trieste. Da un dialbero a vela in legno di 15 metri, con tre austriaci a bordo, è stato infatti lanciato giovedì verso le 12.50 il “Mayday” per la richiesta di aiuto. La vela, battezzata “Geraluna”, alle prese con il mare particolarmente mosso, a causa di un cedimento o di una fessurazione, ha rapidamente imbarcato una grande quantità di acqua, tanto da rischiare l’affondamento.

L’unità si trovava a circa tre miglia dalla costa di Duino. Una motovedetta della Capitaneria di porto di Monfalcone, in servizio di pattugliamento in mare, è stata pertanto subito dirottata sul luogo, raggiungendo l’imbarcazione nel giro di un quarto d’ora.

 

 

I tre diportisti sono stati subito messi in salvo. Nel frattempo si è proceduto ad un primo svuotamento dello scafo, avvalendosi della pompa in dotazione alla vela. L’imbarcazione è stata quindi trainata fino a Sistiana, dove le forze del soccorso hanno fatto quadrato, assieme anche ai Vigili del fuoco, per liberare completamente la vela dall’acqua, sollevata progressivamente grazie ad una autogru dei pompieri.

Altri salvataggi in mare nel pomeriggio a Lignano, dove la Capitaneria di porto di Monfalcone ha soccorso due barche con in tutto cinque persone a bordo. A dare per prima l'allarme alla sala operativa della Capitaneria è stata, alle 15.40, una barca a vela, lunga circa 9,6 metri, con due persone a bordo, e motore in avaria che si trovava in località Bocca Dei Tre Canali nel canale di accesso al porto di Lignano Sabbiadoro. Subito è stato allertato l’ufficio circondariale marittimo di Grado, che l’ha prontamente raggiunta e scortata fino a Marina Punta Faro.

Alle 17.05 è arrivata la seconda segnalazione: un'altra imbarcazione a vela di colore bianco e di circa 11.5 metri con tre persone a bordo si trovava con motore in avaria a circa 4 miglia a largo di Lignano. La Capitaneria, visto il maltempo, ha disposto l’uscita della motovedetta Sar CP 881 che poco prima delle 19 ha intercettato la barca in difficoltà assicurandola poi agli ormeggi a Marina Punta Faro. Si ricorda che per ogni richiesta di soccorso è sempre attivo il numero blu per le emergenze in mare 1530.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Crollo ghiacciaio Marmolada, continuano le ricerche dei dispersi: le immagini dal drone

Tataki di manzo marinato alla soia, misticanza, pesto “orientale” e lamponi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi