Trieste, tuffi a prezzi più alti dal centro a Grignano

Tuffi a prezzi più alti dal centro a Grignano

Ausonia, Sticco, Riviera e Sirena rivedono le tariffe: aumenti tra 50 cent e 1 euro. Listini invariati nelle altre strutture. Nuove docce calde in spiaggia alle Ginestre

TRIESTE Qualche ritocco ai prezzi (con aumenti tra i 50 centesimi e 1 euro a ingresso). E tanti nuovi servizi per soddisfare una clientela sempre più esigente. Si apre all’insegna di queste due coordinate la stagione balneare negli stabilimenti in città.

Stagione che, ovviamente, scalda i motori anche lungo le coste di Muggia, Sistiana e Duino - dove però, con buona pace degli habituè, le tariffe resteranno invariate -, e nelle frequentatissime location comunali: dal mitico Pedocin agli altrettanto storici Topolini. L’estate insomma è servita. E non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Il nostro tour inizia al “bagno” Sticco, vicino al parco di Miramare, che ha scelto di aumentare i prezzi di un euro passando da 6 a 7 per l’ingresso nei feriali, e da 7 a 8 euro per i festivi. E l’ingresso con lettino? Dodici di 12 euro, 14 nel weekend. Confermao il ricco programma del divertimento, tra il lunedì del tango e altre giornate a tema improntate agli anni '80.

Anche a Grignano 1 e 2 si parla di un aumento del 10%, che in termini monetari equivale sempre a un euro in più per lo stabilimento Riviera, mentre non risente del ritocco all’insù il prezzo per i weekend del vicino Sirena. I piccoli aumenti, però, non sembrano allarmare i clienti.

«La stagione è iniziata benissimo - commenta il gestore Alex Benvenuti, amministratore delegato del gruppo Magesta che fa capo all'intera famiglia Benvenuti proprietaria dell'hotel Riviera e delle altre strutture in città -. L’afflusso di questi giorni è paragonabile a quello dei weekend di luglio e agosto.

Questo ponte del 2 giugno, tra festività italiana e austriaca e le attività sportive in città, ha portato tanti turisti grazie anche al meteo ci sta premiando».

Cinquanta centesimi in più invece per il centralissimo Ausonia , che propone un aumento solo nel biglietto giornaliero festivo degli adulti. Per tutte le altre tipologie le tariffe sono le stesse, ma lo stabilimento punta a far risparmiare con i multi ticket da dieci o 30 ingressi, che possono variare dai 58 ai 165 euro.

In più, per sfruttare al meglio la posizione strategica, vengono offerti ingressi speciali per la pausa pranzo (3,50 per due ore) o dopo le 17.30, per l'ultimo tuffo, a 3 euro. Novità di quest'anno per l'attrattività culinaria il servizio “all you can eat” della domenica a pranzo nel ristorante a Miglia Zero, situato sulla terrazza panoramica, che offre negli altri giorni solo la cena, escluso il giorno di chiusura del lunedì.

Garantita vista mozzafiato sul golfo di Trieste che gli ospiti potranno apprezzare insieme alle proposte enogastronomiche a base di proposte di pesce direttamente dal mare alla tavola.

Fin qui, si diceva, le strutture che hanno alzato i prezzi. Ha scelto di non farlo invece lo staff delle “Le Ginestre”, che addirittura ha abbassato i costi durante la bassa stagione e da quest'estate ha allestito la spiaggia di ghiaia e cemento innanzitutto con nuovi servizi di docce calde.

Oltre al tepore acqueo, s'inserisce anche una saletta dedicata esclusivamente ai massaggi olistici accanto a quella invece per scuola di stand up paddle, più comunemente conosciuta con l'acronimo di sup, una tavola simile a quella da surf , differenziandosi in particolare per l'ampiezza, che può essere il doppio o addirittura il triplo e che dunque permette una maggiore stabilità, con il corpo in posizione eretta che ha la funzione di una vela che riceve la spinta del vento.

Dettagli a parte, il bagno ai piedi di Aurisina dà la possibilità anche di partecipare, questa volta con il surf, a dei tour organizzati nelle aree limitrofe. New entry anche per la gestione del bar che è in collaborazione con soci dei locali cittadini Naima e Acquedotto della zona di viale XX Settembre.

Per trascorrere una giornata nell'oasi tra pini marittimi e quiete dalla strada occorrono 9 euro o 12 per l'ingresso feriale o festivo, e nel caso della necessità di due lettini con tettuccio e ombrellone si parla di 12 o 28 euro se in settimana o durante i weekend.

Altro outsider, tornando verso la città, è il bagno marino Ferroviario, fatta la tessera soci da 5 euro, s'incappa in un listino prezzi bloccato al 2016, che parla di 5 euro per i feriali e 7 per i festivi, e tra i 10 e gli 11 euro per due lettini e un ombrellone se si viene in settimana o sabato e la domenica.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi