G7 Taormina, ripristinati i controlli ai confini in Friuli Venezia Giulia

Valico di Rabuiese, controlli di Polizia (foto: Lasorte)

Tempi più lunghi in questo periodo si profilano anche all’aeroporto di Ronchi dei Legionari e nei movimenti via mare. 

TRIESTE. Dalla mezzanotte e sino alla fine del mese di maggio sono stati ripristinati i controlli ai confini del Friuli Venezia Giulia con l’Austria e la Slovenia con la momentanea sospensione degli accordi di Schengen.

La disposizione è stata emessa in vista del vertice G7 di Taormina. Nei controlli è impiegato personale di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Esercito. Dal punto di vista della viabilità qualche problema potrebbe presentarsi ai confini in occasione della festività dell’Ascensione che cade il 25 maggio quanto solitamente si registra il primo consistente esodo di turisti austriaci e tedeschi diretti alle località balneari dell’Alto Adriatico.

Tempi più lunghi in questo periodo si profilano anche all’aeroporto di Ronchi dei Legionari e nei movimenti via mare. Una nota in questo senso è stata inviata dalla Polizia Marittima ad agenti marittimi e società veliche con disposizioni per tutti i membri dell’equipaggio. L’obiettivo dei controlli è in particolare quello di intercettare eventuali contestatori o terroristi diretti in Italia per il vertice finanziario.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi