Trieste, tentò violenza sessuale: arrestato

Veduta esterna del palazzo della questura, sede della Polizia di Stato

La ragazza era riuscita a scappare colpendo l'aggressore, un 29enne di origine marocchina, con la bottiglietta della birra

TRIESTE. La Squadra Mobile della Questura di Trieste ha arrestato, su ordine di custodia in carcere emesso dal Gip, un cittadino marocchino, Youssef Fertousi, 29 anni, accusato di violenza sessuale per un'aggressione a una ventenne, avvenuta alcune settimane fa.

L'episodio è avvenuto nel centro di Trieste, nei pressi della via Capitolina; la vittima ha subito le attenzioni dello straniero, riuscendo a divincolarsi e a fuggire dopo una colluttazione. L'aggressore l'aveva avvicinata con la scusa di chiedere una sigaretta, poi le aveva offerto una birra, quindi l'aveva aggredita cercando di baciarla, gettandola a terra.

La ragazza era riuscita a scappare colpendolo con la bottiglietta della birra. Per l'identificazione dell'indagato è stato utile l'apporto di un amico della vittima, che ha consegnato alla Polizia alcune riprese fatte con il cellulare.

Il presunto aggressore è stato quindi rintracciato presso la mensa della Caritas. Fertousi si era presentato in Questura per il disbrigo delle pratiche per il rilascio del permesso per richiesta di asilo; ad attenderlo gli agenti che lo hanno tratto in arresto e condotto alla casa circondariale. 

Video del giorno

Sole e temperatura mite a Trieste, anche a gennaio la domenica al mare

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi