I dipendenti della Git sui banchi di scuola per accogliere i turisti

Passeggiata con cannocchiale sulla diga di Garado

Corsi di 200 ore dalle lingue straniere alla gestione dell’ospite. Boom di presenze aspettando la settimana clou delle Palme

GRADO. Se a Grado non manca l’arrivo dei “pendolari” che approfittano delle giornate di sole, come quelle di questo weekend, si guarda alla prossima stagione turistica, a partire dalla settimana delle Palme. E mentre tutti gli operatori sono al lavoro, tra alberghi, ristoranti, negozi e le spiagge, i dipendenti della Git vanno a lezione di accoglienza. L’accoglienza è infatti il miglior biglietto da visita, poiché a fare la vera promozione è il “passaparola” degli ospiti che scelgono la loro vacanza a Grado. I responsabili della Git hanno pertanto predisposto specifici corsi per i propri dipendenti, per accogliere e seguire nel migliore dei modi il turista che frequenta la spiaggia e che utilizza i servizi termali. La Git ha, così, riconfermato uno degli obiettivi considerati tra i principali, quello di investire sulla formazione. Il ciclo di corsi è incentrato su “L’accoglienza come primo valore del turismo”. Le lezioni, che si svolgono nella sala consiglio della palazzina Git, sono iniziati da qualche giorno. Complessivamente si parla di circa 200 ore.

 

 

I corsi riguardano anche l’apprendimento e approfondimento delle lingue straniere e fra queste, considerata la massiccia presenza di ospiti provenienti da Austria e Germania, soprattutto la lingua tedesca. Sono in programma inoltre lezioni sulla “gestione” dell’ospite. Sono stati altresì ideati corsi altamente qualificati legati al tema turistico locale. Nell’ambito della formazione rientra pure l’approccio con la cosiddetta “mobilità ridotta” e corsi legati alla comunicazione tecnologica e di comunicazione con il turista straniero iniziando dal livello base per arrivare a quello avanzato. «I vertici aziendali - precisa la Git - concordano che, se è necessario e importante investire sulle strutture, ancora di più è indispensabile investire sui nostri collaboratori, che sono la primaria risorsa della Grado Impianti Turistici Spa». I corsi peraltro sono frutto di un’analisi che è stata eseguita sulle necessità e bisogni degli ospiti ma anche dei dipendenti della stessa Git. La formazione e la qualificazione del personale realizzata durante i corsi in aula viene potenziata con ulteriore attività di approfondimento. Un’attività studiata appositamente e riguardante le tematiche e l’ambiente del lavoro della spiaggia legata anche a tutti i servizi esistenti, nonchè le Terme marine e il reparto piscine.

@anboemo

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Trieste, scivola dalle scale di accesso al mare di Barcola

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi