Coloratissimo compie trent’anni e si dedica alla mistica orientale

Accanto ai tradizionali gadget il negozio di via Imbriani espone una nuova linea con abiti, borse, incensi, statuine

Trent'anni coloratissimi. Compie tre decadi il negozio Coloratissimo e li festeggia aprendo alle suggestioni mistiche orientali. Accanto ai tradizionali gadget che hanno fatto sorridere intere generazioni di triestini, da poco si è affiancata una vasta area di stampo etnico: abiti, borse, bigiotteria, oggettistica, incensi e statuine raffiguranti divinità orientali. Rimane immutata naturalmente la sezione di maggiore successo del negozio di via Imbriani: quella costituita da biglietti d'auguri, oscar e diplomi per lauree e matrimoni, candeline, cappellini, magliette e grembiuli con scritte spiritose per feste di compleanno e addii al celibato. «Sembra ieri - ricordano i titolari, Marina e Fulvio Sferza - che inauguravamo la nostra attività». La coppia aveva iniziato nei primi anni ’80 producendo artigianalmente articoli da regalo e oggettistica in legno di propria creazione che presentava alle maggiori fiere del settore. «Visitando le maggiori capitali estere – riprendono - siamo rimasti affascinati da negozi che vendevano articoli strani e originali che non si erano ancora visti dalle nostre parti. Così ci è venuta l'idea di aprirne uno che proponesse questi oggetti particolari anche a Trieste. Nel tempo il negozio si è modificato molto, seguendo il nostro estro creativo e adeguandosi ai tempi». «Il nostro segreto? Passione, grinta e voglia di continuare a cercare nelle fiere di tutta Europa articoli sempre nuovi e particolari, per distinguerci e contrastare la concorrenza di internet. Non è facile mantenere un’offerta di qualità, ma l'essere ancora qui conferma che è possibile, grazie soprattutto alla nostra affezionata clientela. I clienti sono cresciuti con noi e oggi vengono a trovarci con figli e nipoti. Li facciamo sorridere come allora e contribuiamo a mantenerli giovani, come lo siamo noi, anche nello spirito». Marina e Fulvio spiegano la svolta misticheggiante: «Pratichiamo yoga da cinque anni, seguendo una strada spirituale che ci rasserena e che abbiamo voluto inserire anche nel nostro negozio». Spazio quindi a borse di design particolare e abbigliamento sia estivo che invernale, la passione della titolare, pashmine, mantelle, kaftani, giacche ricamate etniche, che costituiranno il trend della stagione autunno-inverno. E poi tappetini per lo yoga, campane tibetane per i bagni di suono e cuscini per meditazione. In questi anni di oggetti curiosi nell'esercizio ne sono passati tantissimi. Ultima novità, le stampe luminose double face retroilluminate: un doppio soggetto stagionale da appendere alla parete. «All'inizio, ci siamo fatti un nome con poster e affiche d’arte, nella cui vendita eravamo al top in Italia, e accessori di arredamento. Poi sono arrivati i gadget scacciapensieri: il topolino Diddl, i gatti, Barbapapà, Hello Kitty, i Puffi, SpongeBob, i Sette nani. Quindi, fiori e lattine che ballavano a ritmo di musica, specchi che ridevano, lampade magma, fate, gnomi e folletti. Ma rimaniamo ancora leader nella vendita di biglietti d'auguri, da quelli in triestino agli orientali fatti a mano. E nella vendita di soggetti spiritosi: se l'orientale è ancora un settore di nicchia, ci premia l'aspetto ludico, che fa sempre divertire».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi