Trieste come Milano, la polizia va in bici

La questura di Trieste

Servizio garantito a Sistiana, al Villaggio del Pescatore, sul lungomare di Barcola, a Opicina e sulle Rive

TRIESTE La polizia di Trieste ha iniziato a fornire alla cittadinanza un nuovo servizio: la pattuglia in bicicletta, modalità che va a integrare le più note pattuglie a piedi e in auto seguendo l'esempio di altre città come Milano, e rappresenta il nuovo volto della polizia di prossimità.

Gli operatori coinvolti sono stati selezionati tra molti volontari e il servizio, che continuerà anche nelle prossime settimane, sta già fornendo buoni risultati in termini di deterrenza e prevenzione dei crimini. In questa prima fase il servizio è garantito a Sistiana, al Villaggio del Pescatore, sul lungomare di Barcola, a Opicina e sulle rive e nel centro cittadino, luoghi affollati di turisti e di residenti in occasione dei recenti eventi connessi alla Barcolana.

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi