In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

TRIESTE La Polizia di Stato ha dato esecuzione a una misura cautelare in carcere nei confronti di Manuel Pozzecco, il 34enne triestino coinvolto lo scorso luglio nell’allontanamento di una 14enne con cui aveva girovagato per giorni, senza meta, in varie località della regione, dopo averla sottratta alla potestà dei genitori.

 

 

Una "fuga d'amore" che aveva tenuto in apprensione i familiari e le forze di polizia, attivatesi per il rintraccio avvenuto a Gorizia. 

Dalle indagini, coordinate dalla Procura di Trieste, nonostante l’uomo fosse a conoscenza della minore età della ragazzina, sono emersi i comportamenti non innocenti e illeciti dell’uomo, che era solito frequentare ragazzi minorenni, coi quali consumava ripetutamente, nel corso di alcuni pigiama party, dosi di marijuana.

Anche dopo l’improbabile fuga e il riaffido della giovane ai genitori, l’uomo ha continuato a presentarsi al parco pubblico di San Giacomo frequentato dalla minorenne e dai suoi amici, tenendo sempre "comportamenti insidiosi oltre che inopportuni".

Per questo motivo gli uomini della Squadra Mobile lo hanno rintracciato in città a bordo di un’auto, divenuta la sua dimora, e lo hanno accompagnato in carcere.

I commenti dei lettori