Colpito al collo da una grossa scheggia di vetro: triestino muore in un campeggio in Istria

L'area del campeggio Mon Perin

Alex Unussich, 44 anni, stava entrando nelle docce comuni quando la porta scorrevole a vetro si è rotta colpendolo mortalmente

TRIESTE Un triestino di 44 anni, Alex Unussich, è rimasto ucciso ieri sera in un incidente in un campeggio in Istria, il "Mon Perin", sulla costa di Valle (Bale). L'uomo è deceduto sul posto mentre stava aprendo una porta scorrevole in vetro dell'ingresso alle docce comuni del campeggio, situato fra Pola e Rovigno.

In quel momento il vetro si è rotto e una grande scheggia lo ha ferito al collo. Gli operatori del pronto soccorso hanno tentato di rianimarlo, ma la ferita era talmente profonda che hanno dovuto costatare il decesso sul posto. La polizia sta svolgendo un sopralluogo per accertare l'esatta dinamica dell'incidente.

Una delle docce del campeggio incriminate

Video del giorno

La protesta di una signora no vax davanti a Letta

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi