Alle medie 1.696 nuovi iscritti

I dati diffusi dall’ufficio scolastico provinciale. Dante Alighieri primatista davanti a Divisione Julia

Dopo i dati riferiti agli scolari delle scuole elementari, l’ufficio scolastico provinciale fornisce una panoramica sulla situazione delle medie a Trieste, mentre gli studenti si godono ancora le vacanze e molti genitori sono già alle prese con l’acquisto dei libri e la ricerca del materiale scolastico che servirà al nuovo corso di studi che i figli si apprestano a iniziare. Per le scuole medie a settembre sarà il primo anno per 1696 ragazzini, 1589 al tempo normale e 107 a quello prolungato. Un salto importante per chi arriva dalla quinta e si prepara ad affrontare test, nuove materie e nuovi impegni.

Per il tempo normale, sul fronte delle iscrizioni, il primato spetta alla Dante Alighieri, che avrà 180 nuovi studenti, divisi in otto classi, seguono la Divisione Julia, con 7 sezioni per 157 iscritti, e la Corsi, con 145 arrivi al primo anno e 7 classi. Per il tempo prolungato invece la Stock segna 42 iscritti in due aule, seguita dalla de Tommasini con 40 giovani e due sezioni e una sola per la Sauro con 25 scolari. La graduatoria generale ricalca quella delle prime classi, e la scuola con il numero più elevato di ragazzi complessivamente nei tre anni è sempre la Dante Alighieri, con 520 iscritti, poi la Divisione Julia con 499 e la Stock con 451, poco distante la Corsi con 448. La scuola che ha meno iscritti totali è la Tomizza con 122.

Il tempo prolungato per il primo anno non è stato attivato alla Svevo dove invece risulta negli anni precedenti. Dipende, come in altre sezioni e ordini, dal numero di richieste presentate: se sono insufficienti alla formazione di una classe non viene avviato.

Studenti diminuiti in generale rispetto alle passate annate, infatti i ragazzi che affronteranno la seconda media sono 1754 e la terza 1725. La scuola con il maggior numero di classi complessive è la Dante Alighieri con 24, poi la Divisione Julia ne conta 23 e Corsi e Stock entrambe a 21. Quella con il minor numero di sezioni, soltanto sei, è la Tomizza, sono sette invece alla de Marchesetti. La media generale di studenti per classe è 21,1, ma viene diffuso anche il dettaglio del rapporto tra alunni e numero delle sezioni, che dimostra l’affollamento per ogni aula, senza problematiche evidenti. Confrontando questi elementi la media più elevata è alla Sauro, con 23,36 ragazzi per classe, seguita dalla Rismondo con 22,60 e dalla de Tommasini con 22,47. La densità più bassa invece si registra alla Codermatz con 18,83, poi alla Addobbati-Brunner con 18,86. Nel caso delle scuole medie l’ufficio scolastico provinciale fornisce anche il numero totale delle cattedre, che sono 389. Qui, a differenza delle elementari, non si evidenziano problemi o segnalazioni particolari da parte dei genitori. Il totale complessivo di tutti i ragazzini presenti alla scuola media nell’anno 2016-2017 è di 5175 studenti, in 245 classi. Nel frattempo sono cominciati gli acquisti, e se per le elementari la spesa per una famiglia risulta piuttosto contenuta, in prima media i costi aumentano e riguardano, oltre a libri e quaderni, anche dizionari o materiale tecnico che spesso fa lievitare il budget.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Un'auto senza targa in fiamme nei campi a San Floriano del Collio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi