In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Salotto del Gusto, Borghese “guest star” a Gorizia

Trattative in corso per portare a Gorizia l’eclettico chef televisivo. Organizzazione affidata a “Udine e Gorizia fiere”

2 minuti di lettura
Alessandro Borghese 

GORIZIA È uno chef eclettico e innovativo, nonchè star di programmi televisivi come Junior Masterchef Italia. Alessandro Borghese potrebbe essere (le trattative sono in corso) uno dei personaggi di punta del “Salotto del Gusto”, la parte culturale e di approfondimento di Gusti di frontiera, il gran galà dei golosi in programma a settembre a Gorizia.

Le novità della prossima edizione

«Eventi di qualità che mettano insieme approfondimento ed intrattenimento, attrattività, popolarità e contenuti di livello». È quanto promette il Salotto del gusto, la manifestazione di Gusti di frontiera con chef, giornalisti e altri ospiti che intratterranno il pubblico sul tema della cucina, nelle sue varie sfaccettature. Quest’anno a organizzare la manifestazione insieme al Comune sarà “Udine e Gorizia fiere” che ha già presentato un progetto approvato nell’ultima seduta dalla giunta presieduta dal sindaco Romoli. Diversi saranno gli elementi di attrazione, a partire, ovviamente, dagli ospiti, personaggi conosciuti dal grande pubblico ma anche autorevoli professionisti dell’enogastronomia più noti fra i palati raffinati. Uno dei big che potrebbero essere presenti, dicevamo, è Alessandro Borghese, famoso per le trasmissioni in tv su Real Time e Sky, come “Cortesie per gli ospiti” e “Chef a domicilio”.

 

 

All’inizio della sua carriera, dopo il diploma all’American Overseas School di Roma, si è imbarcato per tre anni sulle navi da crociera e poi ha vissuto nuove esperienze culinarie nei ristoranti di San Francisco, New York, Londra, Parigi, Copenaghen, Roma e Milano. Ovviamente, com’è specificato nel progetto approvato dalla giunta, l’Azienda fiere sta contattando diversi altri ospiti del settore per vivacizzare ognuna delle quattro giornate di Gusti di frontiera. «Anche l’edizione 2016 sarà sicuramente arricchita dalle performance che si realizzeranno al “Salotto del gusto” - rimarca l’assessore ai Grandi eventi Arianna Bellan -. Sarà un evento nell’evento che l’amministrazione comunale ha fortemente voluto anche quest’anno con alcune novità che saranno presentate a breve. Posso solo anticipare che ci saranno show cooking, talk show e incontri su temi di grande attualità e tendenza».

I costi del Salotto del gusto

I costi previsti per il “Salotto del gusto” saranno di 39.000 euro più l’Iva al 22%, per un totale di 47.580 euro. E mentre si definiscono i dettagli del Salotto, stanno procedendo a ritmo sostenuto i preparativi per la parte più “mangereccia” della manifestazione che quest’anno. Va ricordata la presenza di 372 stand che occuperanno la città da giovedì 22 a domenica 24 settembre, in ulteriore aumento (+4) rispetto alla passata edizione. Confermata la struttura della manifestazione, tematizzata per area geografica con alcune novità a partire dal in piazza Vittoria dove sbarca il Borgo Nord Europa, che accoglierà gli stand provenienti dall’area britannica (anche quest’anno fish and chips, muffins e stufato alla Guinness non mancheranno) e quelli dell’area scandinava. Via Colobini e via Rabatta saranno propaggini del Borgo Slovenia, che si estenderà anche in piazza Cavour e nell’area limitrofa. Confermatissimi - e non potrebbe essere diversamente - due poli “storici” della kermesse: ai Giardini pubblici tornerà il Borgo Francia, mentre piazza Battisti sarà la patria di wurstel, wienerschnitzel e birra, con il Borgo Austria. Via Roma sarà vivacissima con i suoi stand balcanici, mentre il Borgo Friuli sarà concentrato quest’anno tutto in piazza Municipio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori