In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Raffica di controlli sulle strade: 69 multe. E uno tenta la fuga in contromano

La polizia locale ha effettuato cinque check point utilizzando la tecnologia d'avanguardia, tra cui il Targa System. Circa 200 i mezzi controllati negli ultimi giorni. Un 44enne muggesano ha cercato di fuggire imboccando via Lamarmora in contromano, ma è stato fermato: raffica di sanzioni

1 minuto di lettura
Un controllo della polizia locale 

TRIESTE Sono ben 69 le sanzioni contestate ai 200 conducenti fermati dalla Polizia locale nel corso dei controlli stradali effettuati nei giorni scorsi su alcune arterie importanti, attraverso l'utilizzo della strumentazione tecnologica come Targa System , il Police Controller , il telelaser e l'etilometro, con un occhio particolare nei confronti del traffico pesante.

Cinque i check-point effettuati : due alle 5 di mattina, due pomeridiani e uno serale/notturno, per un totale di 200 i mezzi di diverso genere fermati. 

Tra gli episodi da segnalare spicca una fuga un po' rocambolesca da parte dell'autista di una Renault Megane che, per cercare di sottrarsi all'alt della pattuglia in via Rossetti, ha imboccato in senso vietato via Lamarmora ma è stata fermato poco dopo. Il 44enne conducente muggesano ha ricevuto diverse multe: per non essersi fermato al cenno dell'agente; per il aver percorso il tratto in senso vietato; per mancata revisione periodica del mezzo e assenza di assicurazione (entrambe scadute da più di 2 anni); per circolazione con patente revocata nel giugno del 2014. Oltre a tutto ciò, la polizia ha scoperto che il veicolo nel 2013 era stato posto sotto sequestro.

Per quanto riguarda le altre infrazioni, tra le più gravi spiccano i 24 transiti non consentiti per massa superiore a quella concessa (si tratta di autocarri in ingresso a Trieste sulla Costiera e in via Valerio. Dei 29 dei fermati in quest'ultima direttrice ben 21 sono stati sanzionati per il peso),  20 mancate revisioni,  8 eccessi di velocità (due di questi per aver sforato di oltre 40 km/h il limite di 50),  5 mancate assicurazioni e 2 guide in stato di ebrezza, una a rilevanza penale ed una amministrativa: nel primo caso l'etilometro ha toccato i 2,14 g/l, più di 4 volte il limite di legge (0,5 g/l); nel secondo invece lo 0,65. 

I commenti dei lettori