La giunta comunale ritira dalle scuole materne il "Gioco del rispetto"

L'iniziativa, che aveva sollevato molte polemiche, era stata varata dall'amministrazione Cosolini. Il sindaco Dipiazza: <I bimbi devono avere garantita un'infanzia serena>

TRIESTE La giunta comunale, guidata dal sindaco Roberto Dipiazza, ha deciso lunedì 18 luglio il ritiro immediato dalle scuole materne del progetto «Pari o dispari? Il gioco del rispetto», promosso dalla precedente amministrazione per la parità tra i sessi e accusato di adesione alla "teoria del gender". Per Dipiazza «i bambini sono sacri, devono poter giocare liberamente ed avere garantita un'infanzia serena». Gli assessori all'Educazione Angela Brandi e alle Pari opportunità Serena Tonel, hanno sottolineato che «oltre alle numerose proteste per questa sperimentazione, arrivate da parte di tanti genitori che hanno fortemente contestato sia l'opportunità che il metodo, questo progetto sperimentale è costato oltre 8mila euro, e su un totale di 29 scuole appena cinque lo hanno attivato».
Video del giorno

No Green Pass: ottomila persone sfilano lungo le vie di Trieste

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi