In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Pd triestino in crisi, Nesladek si dimette dalla segreteria

Sofferto passo indietro del responsabile provinciale del partito dopo il rovescio di Cosolini a favore di Dipiazza. Tempi lunghi per individuare un sostituto

1 minuto di lettura
Roberto Cosolini e Nerio Nesladek 

TRIESTE Il segretario provinciale del Parito democratico di Trieste, Nerio Nesladek, ex sindaco di Muggia, si è dimesso dall'incarico dopo una lunga e affannata trattativa interna. "Le dimissioni sono state accettate dall'assemblea provinciale del Pd - spiega una nota - che ha anche approvato un documento all'interno del quale, partendo da un'analisi e da una presa di consapevolezza del risultato (negativo, ndr) delle recenti elezioni amministrative, si chiede un cambio di passo al partito provinciale diretto a un maggiore dialogo con i cittadini". Un modo come un altro per iniziare ad attribuire con un giro di parole le prime responsabilità per la sconfitta di Roberto Cosolini a favore dell'esponente del centrodestra Roberto Dipiazza.

Chi sarà il sostituto di Nesladek? Nulla di immediato e nulla di preciso, sintoma anche delle farraginosità in cui continua a dibattersi il Pd triestino. "L'assemblea provinciale del Pd - conclude la nota - ha quindi deciso la convocazione, in tempi brevi, di una nuova assemblea che eleggerà un nuovo coordinamento con il compito di traghettare il partito provinciale da qui al referendum".

I commenti dei lettori