Vittime dell’amianto, il Comune di San Pier pronto a costituirsi parte civile ai processi

Il sindaco di San Pier d’Isonzo Riccardo Zandomeni e il vicesindaco Pier Ugo Candido (foto), cui è stata affidata anche la delega alle Politiche per la lotta contro l’amianto, incontreranno martedì,...

Il sindaco di San Pier d’Isonzo Riccardo Zandomeni e il vicesindaco Pier Ugo Candido (foto), cui è stata affidata anche la delega alle Politiche per la lotta contro l’amianto, incontreranno martedì, alle 18.30, in municipio le associazioni di Trieste e Monfalcone che difendono i diritti degli esposti al minerale killer. All’incontro il Comune ha invitato l’Aea di Monfalcone e l’Aea e l’Eara di Trieste. Per l’assessore Candido il confronto servirà ad avviare una prima verifica sulla possibilità di esprimere in modo concreto la propria solidarietà alle vittime dell’amianto e ai loro familiari. «In sostanza, vogliamo valutare la costituzione di parte civile del Comune nei processi per le morti da amianto - spiega il vicesindaco -, anche se non credo ciò potrà avvenire per i procedimenti già in corso». Funzionario legale, Candido è stato ha deleghe al personale, innovazione, riforme delle autonomie locali, rapporti con le partecipate, politiche del lavoro e sport. (la. bl.)

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi