Uniti nella vita, in azienda e nell’avventura editoriale

RONCHI DEI LEGIONARI. Annalisa Dorbolò e Roberto Travan. Classe 1962. Si sono conosciuti e innamorati sui banchi di scuola. Si sono sposati e, nel 1986, fisioterapista lei e laurea in scienze motorie...

RONCHI DEI LEGIONARI. Annalisa Dorbolò e Roberto Travan. Classe 1962. Si sono conosciuti e innamorati sui banchi di scuola. Si sono sposati e, nel 1986, fisioterapista lei e laurea in scienze motorie lui, hanno fondato a Ronchi dei Legionari l’azienda “Starbene Group”. Molto di più di una semplica palestra dove si alzano pesi e si sfoderano i muscoli. Dopo alcuni mesi di lavoro intensivo, anche da autentici eremiti una baita in montagna, a quattro mani hanno scritto il loro primo libro. “Da domani mi muovo”, un esplicito invito a cambiar stile di vita, è stato presentato in anteprima a Cesena, al “Technogym Village”, alla presenza del fondatore e presidente, Nerio Alessandri che, con la campionessa Deborah Compagnoni, hanno firmato la prefazione di quello che, promettono Annalisa e Roberto, sarà solo l’inizio della loro “avventura” editoriale.

Ma attenzione. Quello che si può leggere e ci può far meditare su quale sia l’importanza del muoversi e dell'aver cura di piccoli particolari, non è un manuale. È la storia di quattro amici che, dopo trent’anni, si ritrovano nuovamente assieme. Ognuno di loro nota, anche con un certo disappunto, quanto essi siano, purtroppo in peggio, notevolmente cambiati. Appaiono inevitabili i segni dell’invecchiamento, ma non che siano del tutto degenerati, che si sentano vecchi e che agiscano come tali. Alex, uno dei protagonisti, sarà quello che rappresenterà per i quattro amici una guida per ritrovare la vitalità, la salute e la forma fisica persa fra troppi impegni, un’alimentazione sbagliata e poco attenta e pochissimo movimento.

«Abbiamo voluto parlare a chi non possiamo raggiungere quotidianamente con il nostro lavoro - hanno detto gli autori - spingendoli a credere nel valore del movimento, per far capire quanta discplina ci voglia, anche con il minimo sforzo, per volerci un pò più bene. Una sfida come opportunità che ha quale obiettivo il benessere, senza pratiche o dettami particolari». Ad entrare nelle pagine di un volume che è frutto di tanti anni di esperienza è stata Carmen Graziano, mentre proprio Nerio Alessandri ha sottolineato da un lato il valore della prevenzione e dall’altro la necessità di sostenere una vera e propria rivoluzione culturale per richiamare ai temi della salute e del movimento, appunto.

Un concentrato, dunque, di buone pratiche e stili di vita che apre, a chiunque abbia a cuore la propria salute, la possibilità di riprendere in mano la gestione della propria vita con una consapevole responsabilità. Un libro che ci aiuta a vedere il domani in maniera diversa.(lu.pe.)

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi