In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA

Gorizia proclama il lutto cittadino

Il cordoglio di Udine, Gorizia, Palmanova e Grado in occasione dei funerali di venerdì

1 minuto di lettura
Ettore Romoli, sindaco di Gorizia 

TRIESTE In diversi comuni del Friuli Venezia Giulia, venerdì, in occasione del funerale di Giulio, sarà lutto cittadino. Udine, Gorizia, Palmanova e Grado hanno già aderito. A Gorizia, per il giorno dei funerali, è stata chiesta l’autorizzazione alla Prefettura (che, a sua volta, la chiederà al Ministero dell'Interno) di proclamare il lutto cittadino con l’esposizione delle bandiere a mezz’asta all’esterno del municipio.

«É un doveroso atto di vicinanza alla famiglia, colpita in modo così drammatico e, allo stesso tempo oscuro - rimarca il sindaco, Ettore Romoli -, ma vuole esser anche un messaggio istituzionale volto a “sollecitare” quella chiarezza di cui abbiamo assolutamente bisogno per evitare che una morte così assurda rimanga avvolta nella nebbia. É stato ucciso un ragazzo che avrebbe potuto essere il figlio di ciascuno di noi, un ragazzo il cui entusiasmo e i cui ideali giovanili sono stati spenti in modo brutale e ingiustificato ».

Il sindaco di Gorizia coglie l'occasione per invitare media e politici a non enfatizzare i dettagli del delitto.
«Chiarezza innanzitutto, quindi, ma anche pietà umana e, a questo proposito penso -aggiunge Romoli- che insistere sui particolari più macabri e violenti nulla aggiunga a una corretta informazione mentre ritengo possa acuire il dolore, già enorme, di familiari e amici».

Il sindaco di Cervignano, Gianluigi Savino, annuncia che anche nel capoluogo della Bassa friulana saranno organizzate iniziative per ricordare Giulio. Sempre a Cervignano, è stata rinviata la manifestazione promossa da Fiamma nazionale e in programma per sabato.

Ha avuto un primo lusinghiero riscontro l’appello indirizzato dal Movimento civico culturale Alpino-Adriatico “Fogolâr civic” e dal Circolo universitario friulano “Academie dal Friûl” alle amministrazioni comunali di tutto il Fvg affinché in ogni località, nella giornata di venerdì, si provveda a proclamare il lutto cittadino «di fronte all’oltraggio subito dall’intera comunità regionale con l’ignobile assassinio in Egitto del giovane e valente ricercatore friulano Giulio Regeni».

I commenti dei lettori