La Croazia proclama lo stop alle trivellazioni in Adriatico

Una piattaforma per la trivellazione

Lo ha annunciato il premier incaricato Tim Oreskovic presentando il proprio programma di governo in Parlamento

ZAGABRIA La Croazia intende proclamare «una moratoria al progetto di esplorazione ed estrazione degli idrocarburi», gas e petrolio, nell'Adriatico. Lo ha annunciato venerdì 22 gennaio il premier incaricato, Tim Oreskovic, durante la presentazione del proprio programma di governo in parlamento.

Il governo uscente del socialdemocratico Zoran Milanovic aveva rinviato al periodo dopo le elezioni il progetto delle trivellazioni in Adriatico, vista  la forte opposizione all'idea da parte di una larga fetta dell'opinione pubblica. La decisione era però stata parzialmente motivata dal basso prezzo del petrolio e dalla rinuncia ad investire da parte di alcune società internazionali che in un primo momento avevano espresso grande interesse.

Ora invece l'annuncio da parte di Oreskovic, alla guida del nuovo esecutivo di centrodestra nato dall'alleanza post-elettorale fra l'Hdz di Tomislav Karamarko e il fronte indipendente Most guidato da Bozo Petrov.

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi