In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Crociere, anche nel 2016 Ragusa sarà sul podio

Previste oltre 490 toccate per un totale di 803mila passeggeri: annata record per gli arrivi. Stagione prolungata: il via a marzo, ultimi approdi a metà dicembre

1 minuto di lettura

Nel 2016 la città di San Biagio sarà riconfermata nel novero delle capitali crocieristiche nel Mediterraneo. Stando a quanto annunciato dalla locale Autorità portuale, nel corso di quest’anno le toccate a Ragusa saranno almeno 491, per complessivi 803mila passeggeri, numero che corrisponde a quello degli abitanti della capitale croata, Zagabria. Nei riguardi del 2015, ci sarà un 3% di arrivi di navi in più, mentre però calerà il numero di crocieristi. La diminuzione non sarà marcata, intorno all’1% e sarà la conseguenza dell’arrivo nel porto raguseo di Gravosa (Gruž) di navi di minori dimensioni, regola applicata da un paio d’anni a questa parte.

«Le prenotazioni ci dicono che 145 toccate riguarderanno imbarcazioni con una media a bordo di 2758 passeggeri – è quanto spiegato dal direttore della Port Authority, Antun Asi„ – ci saranno poi 105 arrivi con una media ciascuno di 2370 turisti, mentre il resto del viaggio porterà una media più bassa di crocieristi». A detta di Asi„, la stagione delle navi bianche partirà nel mese di marzo, in concomitanza con Pasqua e una ventina di giorni prima rispetto all’anno scorso. Si andrà avanti fino a metà dicembre, il che vuole dire che la stagione sarà prolungata di un mese rispetto al 2015. «Abbiamo avuto la conferma che nelle nostre acque approderanno tre unità nuove di zecca – ha proseguito il direttore dell’Authority – sono la Viking sea, la Konigsdam e la Carnival Vista, che ci porteranno in dote 10 toccate. Avremo dunque un’annata da record per ciò che riguarda gli arrivi, stagione che confermerà l’ottima collaborazione instauratasi in città nei riguardi del settore crocieristico. I passeggeri sono tradizionalmente contenti dei servizi portuali e di ciò che vedono e provano a Ragusa».

Parlando della durata media del soggiorno di un crocierista in città, Asi„ ha parlato di 9 ore e mezza, periodo che potrebbe sembrare relativamente breve, ma che viene determinato da vari fattori. Uno di essi concerne l’arrivo nel tardo pomeriggio e in serata, fatto che accorcia la permanenza nell’antichissima città dalmata. «Il soggiorno medio non costituisce un problema per i ragusei – ha concluso Asi„ – noi siamo invece interessati ad avere una situazione tranquilla in Adriatico e nel Mediterraneo. La minaccia del terrorismo potrebbe compromettere in un attimo tutto quanto di buono fatto negli ultimi decenni».

Lontanissima parente di Ragusa in fatto di crociere, Fiume ha avuto 8 arrivi nel 2015, mentre per l’anno in corso ne sono annunciati 17.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori