In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Gorizia, maxi sequestro di addobbi natalizi

Palline, alberi di Natale, statuine del presepe ma anche casalinghi e bigiotteria privi delle etichettature di legge

1 minuto di lettura
Alcune statuine di un presepio  

GORIZIA La guardia di finanza di Gorizia, nel corso di controlli, ha individuato 11.269 addobbi natalizi in vendita senza le indicazioni riguardanti la tipologia di prodotto, il nome del produttore, il paese d’origine, i materiali impiegati, le istruzioni per l’uso e le modalità di smaltimento (con particolare riferimento alle apparecchiature elettriche).

Decorazioni, palline, alberi e stelle di Natale, fiocchi, adesivi, pupazzi, ghirlande, candele, biglietti d’auguri, statuine per presepi, cappellini di Babbo Natale, carte e buste da regalo, ma anche articoli casalinghi (cornici, accessori da cucina) e di bigiotteria (orecchini, ciondoli, braccialetti), completamente privi delle previste etichettature a norma di legge. 

Parte dei prodotti, 4.583 articoli, sono stati sottoposti a sequestro in attesa di essere regolarizzati con la giusta etichettatura, mentre altri 6.686 prodotti sono stati prontamente regolarizzati dai rivenditori: sono state irrogate sanzioni amministrative che potranno essere definite, in misura ridotta, con il pagamento di 30mila 625euro in favore della Camera di Commercio e della Provincia di Gorizia.

Il comando provinciale della guardia di finanza di Gorizia, nel corso del 2015, ha sottoposto a sequestro amministrativo oltre 200.000 prodotti (con un incremento dei sequestri, rispetto all’anno precedente, pari al 650%), contestando a 31 imprese della provincia la violazione delle prescrizioni del codice del consumo.

I commenti dei lettori