Sequestrati nel porto di Trieste 800 fucili diretti dalla Turchia al Belgio FOTO e VIDEO

Un militare della Guardia di Finanza mostra alcune delle armi sequestrate a Trieste

Le armi da guerra erano trasportate, senza autorizzazioni, da un autoarticolato olandese condotto da un cittadino turco. Il carico è stato scoperto e sequestrato dalla Guardia di Finanza e dalle Dogane al Porto di Trieste. Il terrorismo non c'entra. Prima allarmato, poi prudente Rosato (Pd). Fedriga (Lega Nord) alza il tiro: "Chiudere subito le frontiere". Il ministro Alfano: "Mancava un documento, mero atto amministrativo"

Bocconcini di finocchi al mandarino e noci al forno

Casa di Vita