Portopiccolo svela i segreti per il matrimonio perfetto

Una veduta dell'hotel Falisia Resort and spa di Portopiccolo

Prima edizione di “Sposiamoci con il design”: seminari con professionisti del settore e corsi di bon ton nuziale

DUINO AURISINA. Portopiccolo si candida a diventare il punto di riferimento internazionale per le giovani coppie che vogliono sposarsi. Sabato 14 e domenica15 il comprensorio di Sistiana ospiterà, per la prima volta in Italia, un evento, denominato “Sposiamoci col design”, aperto a tutti, che prevede una serie di corsi gratuiti, destinati a mettere i futuri sposi nelle condizioni di fare le migliori scelte per quanto riguarda i vari aspetti del matrimonio.

Si parlerà con professionisti dei vari settori, provenienti anche dall'estero, di abiti da sposa, arredi per la cerimonia e per il rinfresco, di composizioni floreali da sistemare in chiesa, in municipio, al banchetto del dopo nozze. Ma si affronterà anche il tema del bon ton, degli errori da evitare, delle atmosfere che si vogliono e si possono creare attorno all'evento.

«Sarà un appuntamento destinato a catturare l'attenzione delle coppie in procinto di sposarsi - spiega Alessandro Martelli, rappresentante per l'Italia della Kleppeck design, società danese, presente da qualche settimana nel comprensorio di Sistiana, e coordinatore dell'evento assieme a Silvia Pasut, responsabile comunicazione ed eventi di Portopiccolo - ma anche di coloro che si apprestano a vivere eventi come compleanni, anniversari, feste di laurea, promozioni».

Nel programma dei corsi figurano anche i temi del bon ton nuziale

Il programma di “Sposiamoci col design” prevede sabato alle 11, all'hotel Falisia il primo approfondimento, che riguarderà gli abiti da sposa e per la cerimonia, il design della tavola, le scenografie floreali, la suite degli sposi. Dopo la sosta per il pranzo, si riprenderà alle 15.30, nella sede della Kleppeck a Portopiccolo, con una riflessione sull'arredamento preferito dalle coppie di oggi. Domenica, alle 16, di nuovo al “Falisia”, si affronterà il tema delle regole, delle usanze, delle curiosità, per un matrimonio “a prova di galateo”. Organizzazione affidata alla Maison mariage.

Alle 17, stessa sede, un appuntamento riservato alle spose, per valutare atmosfere, sapori, profumi del matrimonio, alla presenza di una programmatrice di nozze professionista, Silvia Baldan. Il programma di sabato e domenica rappresenterà un assaggio di ciò che sarà proposto anche dal 18 al 20 marzo, quando Portopiccolo diventerà sede di una manifestazione ancor più rilevante, sempre sullo stesso tema.

«Il nostro comprensorio - sottolinea Silvia Pasut - vuole diventare un luogo capace di coinvolgere tutti coloro che vivono e operano nel territorio di Trieste e della sua provincia attraverso l'allestimento di appuntamento come questo, aperto a tutti. Portopiccolo, nella specifica occasione di “Sposiamoci col design” intende anche proporsi come meta per viaggi di nozze per gli sposi di altri Paesi».

«Il messaggio che vogliamo lanciare - continua Martelli - è che per sposarsi non è necessario impegnare cifre astronomiche. Le due giornate che abbiamo organizzato permetteranno a tutti di programmare al meglio la cerimonia e il contesto che le ruota attorno, basandosi sulle proprie possibilità di spesa. Fondamentale - conclude - è farsi consigliare da professionisti del settore, in grado di indicare le scelte più intelligenti e oculate».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Mafia, 9 arresti della Dia di Trieste: le parole del procuratore De Nicolo

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi