Il “nuovo” Tartini guarda ai Balcani

Il direttore fresco di nomina del Conservatorio Roberto Turrin: «Da potenziare vocazione europea e legami col territorio»