In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Gorizia, foglio di via obbligatorio a due attivisti Casapound

I due, uno di Udine, l'altro di Verona, avevano provocato gli scontri con gli antifascisti scattandosi un selfie nel corso della manifestazione degli Antagonisti

1 minuto di lettura
Gorizia: il parapiglia tra polizia e antagonisti seguito alla provocazione dei due di CasaPound lo scorso 19 settembre 

GORIZIA La questura di Gorizia ha notificato la comunicazione di avvio di procedimento amministrativo per l'irrogazione del foglio di via obbligatorio, nei confronti di due aderenti al movimento di Casapound, resisi responsabili degli scontri durante la manifestazione svoltasi a Gorizia lo scorso 19 settembre.

I due militanti di Casapound avevano raggiunto piazza del Municipio, dove era in corso il comizio dell'osservatorio regionale antifascista, per scattarsi dei selfie, provocando la dura reazione da parte dei manifestanti.

I due soggetti - uno di Udine e l'altro di Verona - erano stati sottratti all'inevitabile aggressione dal tempestivo intervento delle forze di polizia, che li hanno identificati. Ora la notifica del foglio di via obbligatorio da Gorizia.

I commenti dei lettori