Anagrafe e stranieri, giornata di studio a San Canzian

SAN CANZIAN D’ISONZO. È stato dedicato al rapporto degli sportelli dell’anagrafe con gli utenti stranieri il pomeriggio di studio e aggiornamento ospitato dal Comune di San Canzian d’Isonzo e...

SAN CANZIAN D’ISONZO. È stato dedicato al rapporto degli sportelli dell’anagrafe con gli utenti stranieri il pomeriggio di studio e aggiornamento ospitato dal Comune di San Canzian d’Isonzo e organizzato dall’Associazione nazionale degli ufficiali di stato civile e d’anagrafe (Anusca), con il patrocinio dell’amministrazione locale, per gli operatori dei servizi demografici del territorio.

Dopo l’introduzione da parte di Franco Stacul, presidente del Comitato provinciale Anusca, è intervenuto il sindaco di San Canzian, Silvia Caruso. Il sindaco s’è soffermata sulla realtà del Centro di prima accoglienza per richiedenti asilo di Terranova nell’aprire una giornata formativa dedicata proprio anche alla normativa rivolta a regolare l’ingresso e la permanenza in Italia dei rifugiati e richiedenti asilo. Mariangela Remondini, responsabile dei Servizi demografici del Comune di Mantova, ha quindi offerto una panoramica completa di ciò che comporta per l’operatore del servizio demografico l’incontro con lo straniero. La capacità espositiva, l’approfondita conoscenza della materia, nonché un’ampia serie di casi pratici, hanno tenuto alta l’attenzione degli operatori per un paio d’ore, in cui è stata trattata sia la materia dell’iscrizione anagrafica del cittadino straniero, sia la normativa di stato civile del medesimo. Al di là dell’approfondimento sulla normativa, Remondini ha trasmesso agli operatori un metodo con cui approcciarsi allo sportello con gli stranieri, cercando di facilitarne il compito. Al termine è stato proposto un momento conviviale organizzato e offerto dai dipendenti del Servizio demografico. Per il personale comunale rimane prezioso il ruolo dell’Anusca che da anni è in campo a livello nazionale per dare forza, voce e supporto agli operatori dei servizi demografici. L’amministrazione s’è resa disponibile a ospitare il nuovo pomeriggio di studio. L’Anusca provinciale ha organizzato altri appuntamenti, domani a Medea e il 7 ottobre a San Pier d’Isonzo.(la.bl.)

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi