In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

TRIESTE. Le Generali di recente sono entrate nella classifica delle 50 aziende più smart al mondo, unica società del settore assicurativo a livello globale. Il riconoscimento è arrivato dalla Mit Technology Review, che ha inserito il gruppo tra le 50 smartest company del 2015. Il Leone ha preceduto società come Ibm, Microsoft e Uber. Nel nuovo profilo delle Generali 2.0, sempre più concentrate su innovazione e nuove tecnologie, dall’inizio di agosto è cambiato anche il sito di gruppo della compagnia con una nuova veste grafica e un diverso metodo di navigazione che segue un approccio narrativo basato sullo storytelling: «Un nuovo modo di comunicare e coinvolgere i nostri partners, clienti e stakeholders», si sottolinea a Trieste.

La home page cambia completamente l’impatto visivo del sito con approfondimenti dedicati novità più importanti sull’attività della compagnia. L’ultimo, per esempio, è dedicato ai rischi globali. All’interno le nuove sezioni Discovering Generali e Our People. La sezione News si affianca ai comunicati stampa tradizionali. Grandi foto e numerosi link dedicati in un percorso molto lineare e intuitivo. Anche qui la funzione dell’immagine è fondamentale con l’utilizzo di filmati e testimonianze. Non più solo comunicati e dati finanziari nello stile sobrio della compagnia mitteleuropea, ma una storia visuale tutta nuova. Una sezione, per esempio, è dedicata ai 50 giovani talenti del gruppo, selezionati tra diverse unità di business e aree geografiche in rappresentanza di 20 nazioni: una squadra multiculturale che ha collaborato periodicamente con il Ceo Mario Greco ad esempio nella stesura del piano strategico presentato all’ultimo Investor Day di Londra. Ma ci si può anche divertire a viaggiare sul pallone aerostatico delle Generali a Parigi. Oppure ammirare le opere d’arte del patrimonio del gruppo triestino: dai palazzi storici in tutta Europa, i quadri e le sculture, il museo archeologico a Roma e la fondazione d’arte contemporanea a Vienna, fino a mostre e eventi sponsorizzati in tutto il mondo.

Novità anche sul fronte del bilancio: «A volte sarebbe bello considerare la composizione di un bilancio anche una forma letteraria, per quanto minore», si legge nel sito per introdurre il report integrato che segue le nuove direttive Ue, che prevedono l’inserimento di elementi non finanziari e una maggiore trasparenza richiesta su strategie legate, ad esempio, all’ambiente e al sociale.

Sul fronte dei social network le Generali sono presenti su Linkedin, la rete professionale che negli ultimi anni ha conosciuto una forte espansione, e si preparano a sbarcare anche su Facebook e Twitter. Il nuovo sito è web responsive, cambia il proprio layout e i propri contenuti a seconda del dispositivo (pc, tablet, smartphone) e del sistema operativo (Android, Apple, Windows), adattandosi automaticamente alla grandezza dello schermo, al suo orientamento, alla risoluzione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori