Ronchi allarga i gemellaggi Arriva la Repubblica Ceca

Al “Festival internazionale dei bambini” attesi anche due senatori di Praga Appuntamenti sportivi e culturali assieme al maxi-concerto di venerdì sera

RONCHI DEI LEGIONARI. Una città sempre più internazionale e a misura di giovane. Approda anche a Ronchi dei Legionari il “Festival internazionale dei bambini”, manifestazione sportivo-culturale organizzata con la collaborazione dell'associazione culturale “Infotennis”, con il patrocinio dei Comuni di Ronchi dei Legionari, Grado, Duino Aurisina e del Senato del Parlamento Ceco, del Consolato onorario della Repubblica Ceca di Udine, dell'associazione culturale “Mitteleuropa”.

Una manifestazione che nel corso di una intera giornata, quella di venerdì, unirà, arte e sport per uno scambio culturale tra ragazzi che potranno così incontrarsi, stringere amicizia, scambiarsi esperienze, valori e modi di vita. Ma non solo visto che assieme ai più giovani, arriveranno in città anche due senatori cechi, Oberfalzer e Cnek che incontreranno gli amministratori ronchesi, avviando un rapporto di conoscenza e futura collaborazione. La giornata sarà articolata in tornei di tennis, giochi, incontri istituzionali e uno spettacolo serale. «Siamo contenti di essere riusciti ad organizzare questa giornata che metterà a contatto tanti giovani ronchesi – dice il sindaco Roberto Fontanot - ma anche dei comuni gemellati di Metlika in Slovenia e Wagna in Austria. Visto i paesi di provenienza sarà una giornata all'insegna della Mitteleuropa e auspichiamo la partecipazione della cittadinanza».

Venerdì arriverà a Ronchi dei Legionari un gruppo di giovani praghesi, tra i 10 e 14 anni, che, dalle 9, nella sede del Tennis club incontreranno i loro coetanei ronchesi, sloveni e austriaci. Quasi cento ragazzi che passeranno assieme una mattinata di tennis e divertimento.

Alle 20 poi, nella sede comunale ci sarà l'incontro istituzionale degli amministratri locali con i due senatori cechi e alle 21.15 il suggestivo scenario del parco Excelsior ospiterà lo spettacolo di canto lirico e danza che vedrà partecipanti di numerose nazioni Slovacchia, Repubblica Ceca, Giappone, Congo, serbia, Slovenia, Brasile, Usa e Italia. Si esibiranno il tenore Václav Cikánek del teatro nazionale Ceco, il soprano bulgaro Trayana Nikolova del Conservatorio Tartini di Trieste, il mezzosoprano moldavo Irina Rurac del teatro nazionale Ceco diretti dal maestro giapponese Chuhei Iwasaki e accompagnati al pianoforte da Beatrice Zonta. Parteciparanno il coro giovanile Ivo Gruden di Aurisina, il Detsky Balet Praha, il Ballet Club di Ronchi, il Nuovo Centro Danza di Monfalcone, l’Opz coro voci bianche Veseljaki del circolo Komel di Doberdò, l'Anakrousis associazione cutlurale di Opicina, Neokortex Glasbena Matica di Gabria, il Tk Stochov di Stochov, la Polisportiva San Primo di Duino Aurisina.

Nel corso della presentazione l’assessore alla cultura, Riccardo Aviani, ha evidenziato l'importante presenza dei rappresentanti del Parlamento Ceco. «.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

@luca_perrino

Video del giorno

Trieste, la protesta del "caffè contro il Green Pass" in piazza Unità

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi