In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA

Mattarella: presto Podgorica nella Nato e nella Ue

La visita di Stato in Montenegro. Il Presidente al suo omologo: "Paesi legati dalla vicinanza, dal mare ma anche da vincoli storici forti"

1 minuto di lettura
Mattarella e il suo omologo montenegrino a Podgorica 

"Siamo legati da una grande amicizia nel presente e da un futuro insieme nella Nato e nella Ue". Lo ha detto stamani il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che si trova a Podgorica, capitale del Montenegro, dopo essere stato ieri in visita ufficiale a Belgrado. Il Capo dello Stato ha parlato al termine dell'incontro con il suo omologo montenegrino Filip Vujanovic. Mattarella ha aggiunto: "Siamo convinti che il Montenegro debba entrare nella Nato. Speriamo che ciò accada entro questo anno con un invito sollecito. Il Montenegro riveste una posizione strategica ed è un paese amico".

Mattarella ha sottolineato come i due Paesi sono "legati non soltanto da una vicinanza e dal mare che li unisce ma da tanti vincoli storici molto forti, qui a Cettigne particolarmente testimoniati" per la nascita della regina Elena di Savoia. Quanto all'adesione del Montenegro nella Ue, Mattarella ha detto che il Montenegro "ha aperto 18 capitoli per l'adesione, di cui due addirittura già chiusi. È una prospettiva di grande importanza che l'Ue si completi con l'integrazione dell'area balcanica", ha concluso il Presidente.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) Mattarella a Belgrado: "Sosterremo l'adesione della Serbia all'Ue" FOTO]]

Mattarella ha in programma nella giornata anche inconti con il primo ministro Milo Dukanovic, con il presidente del Parlamento Ranko Krivokapic. Porterà fra l'altro i saluti al presidente della comunità degli italiani in Montenegro, a quello dell’ufficio di Confindustria a Podgorica e ai rappresentanti dell’Università popolare di Trieste.

I commenti dei lettori