Pendolari, il miracolo dei treni puntuali

Pendolari in partenza dalla stazione centrale di Trieste

L’esultanza sul blog: «Su 500 convogli monitorati in febbraio solo il 7% in ritardo di oltre 10 minuti»

TRIESTE. Sorpresi, positivamente sorpresi, loro per primi. I pendolari sui treni regionali del Friuli Venezia Giulia esultano: dopo mesi di beffe e disagi, la situazione sui binari è mutata in meglio. Certo, il monitoraggio che restituisce il sorriso riguarda solo il mese di febbraio, è forse presto per consolidare certezze, ma la novità era così inattesa che fa esclamare: «Signori si cambia».

I numeri della svolta? Sui 500 treni monitorati lungo la linea 15 Trieste-Cervignano-Udine-Tarvisio, si legge nel blog del comitato degli utenti, l’indice di disservizio (vale a dire soppressioni o ritardi superiori ai 10 minuti) è passato dall’11,16% di gennaio al 7,40% di febbraio (percentuale dimezzata rispetto al 14,34% del febbraio 2014), con conseguente miglioramento anche sul fronte della puntualità: il 93,53% dei treni è giunto al capolinea entro i 10 minuti di ritardo (90,94% a gennaio, 86,72% nel febbraio 2014) e l’88,68% lo ha fatto entro i 5 minuti (83,95% a gennaio), dato che rimane però ancora lontano dall’obiettivo contrattuale del 93,46%.

Ci sono riscontri positivi anche sull’affidabilità del servizio. Sempre a febbraio sono state 5 le soppressioni rilevate, di cui 4 parziali con tragitti coperti con un trasporto sostitutivo via gomma. Nello stesso mese dell’anno prima si erano invece contate 6 soppressioni e addirittura 8 erano state quelle del febbraio 2013. In particolare il trend in positivo è stato più marcato nelle ultime due settimane del mese scorso: su 220 treni monitorati si è riscontrata una puntualità entro i 10 minuti pari al 95,39% e del 91,70% entro i 5 minuti. Poco a poco, in sostanza, ci si sta riavvicinando alla fotografia del 2013 quando l’indice di disservizio si attestò al 5,48%, con una puntualità entro i 10 minuti che toccava il 95,91%.

«Forza, dai che è la volta buona», insistono i pendolari nell’ottimismo parlando di «primi risultati della rivoluzione di Trenitalia» nel momento in cui prendono atto che le cose sono cambiate proprio dopo l’incontro di fine gennaio promosso dall’assessore regionale alle Infrastrutture Mariagrazia Santoro con i vertici della società statale, presenti il direttore della Divisione passeggeri Orazio Iacono, la responsabile direzione Passeggeri per Fvg e Veneto Maria Annunziata Giaconia e il direttore commerciale e di esercizio di Rfi Giorgio Botti.

«Dopo mesi e mesi di dati imbarazzanti – commentano dunque i pendolari – l’analisi dei parametri prestazionali di febbraio rileva un lieve miglioramento della puntualità e dell’affidabilità». Un report che per alcuni collegamenti (regionali 6015 e 6040) è «conseguenza dell’utilizzo di materiare rotabile più performante: medie distanze al posto delle vetuste e scassate Ale801». Ma anche la presenza quasi fissa di ispettori a bordo treno «pare uno strumento efficace a monitorare la qualità del servizio».

Statistiche e considerazioni, fa sapere ancora il comitato anticipando buone notizie al momento anche per marzo («Sin qui unica giornataccia mercoledì 4»), sono stati inviati all’assessorato Santoro, all’Ufficio regionale mobilità, a Iacono e al neodirettore regionale Fvg di Trenitalia Simone Gorini. Proprio domani è prevista una nuova sessione del tavolo di lavoro Regione-Fs-pendolari che sarà anche l’occasione per la presentazione di Gorini ai rappresentanti dei passeggeri e per punto della situazione sul servizio. Nessun dubbio sulla necessità di un costante coinvolgimento dei pendolari. «C’è sempre stato e non mancherà in futuro e credo, del resto, che il lavoro fatto in questi mesi stia dando i suoi frutti», osserva Santoro. «Stiamo facendo un lavoro minuzioso di controllo su ogni singolo treno – aveva spiegato Gorini qualche giorno fa incontrando anche la presidente Debora Serracchiani – con la finalità di migliorare puntualità e comfort. Sappiamo che abbiamo una grossa responsabilità».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calcio, dalla curva della Lazio insulti razzisti allo steward nero durante partita con il Verona

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi