In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

D'Agostino commissario del porto dal 24 febbraio

L'annuncio dato dal ministro Lupi nel corso della conferenza stampa andata in scena oggi a Roma. Il cambio al vertice avverrà martedì prossimo per permettere il passaggio di consegne. Oggi la nomina ufficiale

1 minuto di lettura
Monassi, Lupi e D'Agostino durante il passaggio di consegne (foto dal Tg3 Fvg) 

«Oggi firmerò la nomina di Zeno D'Agostino a commissario con pieni poteri all'Autorità portuale di Trieste». Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, durante la conferenza stampa andata in scena poco fa a Roma, sottolineando che la nomina è condivisa sia dal presidente della Regione che dal sindaco di Trieste. La nomina di D'Agostino entrerà in funzione dal 24 febbraio - ha spiegato Lupi - per permettere i passaggi di consegne con il presidente uscente Marina Monassi.  

E proprio il sindaco Roberto Cosolini è stato il primo ad augurare buon lavoro al successore di Marina Monassi, come di consueto, via Twitter:

D’Agostino, 47 anni, dirigente dell’interporto Quadrante Europa di Verona, esperto di trasporti intermodali e per un periodo in passato anche segretario generale dell’Autorità portuale di Napoli, era stato candidato al ruolo di presidente dai Comuni di Trieste e Muggia, mentre la Provincia aveva proposto Nereo Marcucci presidente nazionale di Confetra e la Camera di commercio si era espressa a favore di Antonio Gurrieri dirigente alla Torre del Lloyd.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) D’Agostino-Monassi passaggio consegne martedì da Lupi]]

La procedura è partita già quattro mesi fa, ma in tutto questo tempo nulla si è mosso. È stato lo stesso Lupi ad anticipare che verrà fatto un commissario in attesa della nuova legge sui porti, ma poi non ha proceduto. Qualche giorno fa la governatrice Debora Serracchiani e il sindaco Roberto Cosolini hanno scritto una lettera al premier Matteo Renzi evidenziando la fase di pericoloso stallo in cui si trova il porto di Trieste. Operatori, terminalisti, sindacati hanno denunciato più volte il blocco dei progetti infrastrutturali e le ricadute sui lavoratori.

Ieri anche Franco Napp, amministratore delegato di Ttp, ha affermato che la fase di incertezza che regna alla Torre del Lloyd non fa certo bene alle operazioni di marketing che la stessa Trieste terminal passeggeri si accinge a fare a Miami dove dal 16 al 20 marzo è in programma il Seatrade, la più importante fiera mondiale delle crociere.

I commenti dei lettori